Un uomo di 67 anni residente in provincia di Arezzo, ieri, insieme degli amici e andato a fare una passeggiata con la sue E – Bike lungo il sentiero 241, che da Campigna porta Santa Sofia. In questo tratto di sterrato, dove il CNSAS ha già fatto due interventi in pochi giorni e dove più volte ha segnalato la pericolosità di quel tratto di sentiero per le biciclette. L’aretino, durante la discesa ha perso il controllo della sua bicicletta assistita ed è precipitato per una settantina di metri nella scarpata sottostante.

Advertisement
”Conad”/

Sono circa le 10.30 quando gli amici attivano il 118. Sul posto vengono inviate due squadre del Soccorso Alpino e Speleologico della Valle del Bidente, l’ambulanza di Santa Sofia e i Carabinieri Forestali di Corniolo. L’uomo che ha riportato vari traumatismi è stato raggiunto dalle squadre territoriali e dal personale del 118. Una volta valutato, il ferito viene posizionato sulla barella portantina e trasportato verso la strada. Tecnicamente il recupero è stato particolarmente impegnativo. Il paziente è stato calato per circa 300 metri fino a raggiungere la strada. L’ambulanza ha poi provveduto a trasportarlo all’ospedale di Forlì in codice di media gravità.

Previous articleFurto all’Ippodromo di Cesena, rubate nella notte costose selle
Next articleAvvolto da una fiammata, gravi ustioni per un bimbo di 7 anni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.