Il presidente nazionale di Fnaarc Confcommercio, il principale sindacato nazionale degli Agenti e dei Rappresentanti di Commercio e coordinatore della coalizione Enasarco del futuro, ha scritto al ministro Catalfo per sollecitare l’autorizzazione all’erogazione dell’anticipo Firr (Fondo di Indennità Fine Rapporto), agli iscritti Enasarco.

Si tratta di un’ istanza molto sentita anche da parte degli agenti rappresentanti iscritti alla Fnaarc cesenate.

Nella lettera del presidente nazionale Alberto Petranzan si rimarca quanto la categoria sia stata duramente impattata dall’emergenza Covid, sostanzialmente dimenticata dalla politica: per il blocco forzato nel periodo del lockdown, per la contrazione dei consumi e per la loro migrazione verso il commercio elettronico, per l’impossibilità di ricorrere alla cassa integrazione e per le mancate risposte compensative che possano aiutare ad arginare la difficile situazione.

Come se questo stato emergenziale non bastasse, va aggiunta l’impossibilità per molti agenti rappresentanti di accedere al contributo a fondo perduto di mille euro previsto dal Decreto Rilancio, in quanto nel provvedimento governativo non è stato considerato che il differimento del pagamento delle provvigioni ha reso impossibile documentare il calo di fatturato per il periodo previsto, nonostante proprio in quel periodo la stragrande maggioranza degli agenti di commercio e dei promotori finanziari registrava un crollo delle proprie attività.

L’anticipo del Firr agli iscritti Enasarco è dunque un provvedimento indispensabile, un segnale dovuto ad una categoria fin troppo vilipesa che merita ben altra considerazione per il servizio svolto alla collettività e il contributo alla crescita e allo sviluppo. Dopo mesi di mancate risposte serve un provvedimento che costituisca una svolta nei confronti degli agenti e rappresentanti che Fnaarc da decenni affianca e accompagna sul mercato, sostenendolo nelle sfide per lo sviluppo, ancora di più in questa tortuosa ripartenza nella complessa convivenza col virus e con l’emergenza economica che la pandemia ha fatto scaturire.

Augusto Patrignani, presidente Fnaarc cesenate

 

AGENTI DI COMMERCIO AL VOTO DAL 24 SETTEMBRE AL 7 OTTOBRE

“Enasarco del futuro”,
la forza di una grande coalizione.

“Enasarco del futuro” è la grande coalizione che compare nelle due categorie chiamate a votare il nuovo governo di Enasarco–Imprese e Agenti alle elezioni per la costituzione dell’Assemblea dei delegati si terranno dal 24 settembre al 7 ottobre 2020, e che concorrono in egual misura ai versamenti per la pensione degli agenti di commercio e dei consulenti finanziari.

Grazie a Fnaarc Confcommercio, il più importante sindacato degli agenti di commercio, a Confcommercio e alle altre più importanti confederazioni nazionali delle imprese, “Enasarco del futuro” esprime tutta la forza necessaria a garantire il presente e il futuro degli agenti di commercio e dei consulenti finanziari. Parlare di sfide del futuro non è una banale formula retorica. Viviamo in un mondo in cui la tecnologia e la globalizzazione generano non solo opportunità ma anche fenomeni di mercato molto pericolosi per chi, come gli agenti di commercio e i consulenti finanziari, quel mercato lo ha creato e lo tiene in piedi ogni giorno. Basti pensare al commercio Elettronico e alle piattaforme per il trading on line, fenomeni globali che vanno regolamentati con grande attenzione e vanno presidiati soprattutto da chi, come Enasarco, deve garantire il futuro dei suoi iscritti.

Dal canto suo l’emergenza sanitaria del Coronavirus ha stravolto le vite e le prospettive di centinaia di migliaia di famiglie, paralizzando per mesi il lavoro di agenti di commercio e consulenti finanziari. Occorre far fronte anche a questa emergenza che rappresenta una sfida anche per la nostra categoria, a favore della quale Fnaarc chiede interventi e sostegni di ben altra natura rispetto a quelli finora prodotti. Il mondo con le sue situazioni complesse cambia e anche Enasarco deve cambiare ed evolversi, in fretta.

L’impegno di “Enasarco del futuro” deve essere quello di garantire agli

Il presidente FNAARC Nazionale

Alberto Petranzan

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.