Avete presente quando (il pur bravo, ci mancherebbe altro) Brunori Sas prova a copiare l’inarrivabile Francesco De Gregori. Avete presente quando (il pur già scafato, ci mancherebbe altro) Max Verstappen prova ad imitare il mitico Ayrton Senna. Ecco, per l’appunto: tutti quei giornalisti (compreso il sottoscritto) romagnoli che, negli ultimi 25 anni, hanno cercato di mettere in piedi dei pezzi storici sul Cesena Calcio, sotto sotto hanno soltanto cercato (inutilmente, in modo pacchiano) di emulare Giovanni Guiducci. Guiducci, sì. L’uomo ‘chiamato’ Cavalluccio, per l’appunto.
IMPERDIBILE – Signore e signori, non avete ancora terminato la vostra campagna acquisti in vista di questo Natale – sigh – in salsa Coronavirus? Avete (almeno) un parente/convivente/amico che segue le gesta calcistiche del Cesena? Ecco, allora ascoltate il mio consiglio e portatevi subito a casa il nuovo monumentale libro del giornalista Giovanni Guiducci (e di Carlo Fontanelli) dedicato ai primi 80 anni del sodalizio in bianco e nero. L’opera, edita da Geo Edizioni (coordinamento redazionale a cura dell’inossidabile Daniele Magnani), si chiama ‘Cesena Calcio, una storia unica’ ed è già in vendita nelle edicole e nelle librerie di Cesena al prezzo di 29,90 euro. Un’opera imperdibile, questa. Per tutti coloro che sono cresciuti a pane, piada e Cavalluccio. Per tutti coloro che hanno vissuto sul…campo (anche) il primo salto verso la A ‘griffato’ Radice, l’era (pre-europea) di Marchioro, la promozione di San Benedetto del Tronto ‘targata’ Bolchi, le miracolose salvezze in Paradiso con Edmeo Lugaresi al timone di comando. Un’opera imperdibile però anche per tutti coloro che hanno scoperto il Cesena solo più tardi. Con Castori, l’Uomo di Lumezzane. Con Bisoli, l’allenatore più vincente di sempre in riva al Savio. O con – altro sigh – Modesto.
SOTTOBOSCO – Sono ben quattrocentotrentasei, le pagine di questo magistrale ed elegantissimo libro che trasuda storia e passione da ogni poro. Cosa ci troverete dentro? Tante, tantissime cose. Tutti i tabellini delle gare ufficiali dei primi 80 anni del Cesena, innanzitutto. Le schede di tutti i calciatori, degli allenatori e dei presidenti che si sono avvicendati nella città dei tre papi. I racconti dei campionati. Le classifiche. Aneddoti sugosi. Curiosità sfiziose di ogni tipo legate (anche) ai tifosi e al mondo delle figurine. Storie incredibili che arrivano direttamente dal sottobosco bianconero, che solo Guiducci conosce. E poi, ovviamente, una valanga di foto (molte delle quali inedite) pregne di ricordi. Di pathos. Di emozioni. Di frammenti di vita. Che dire di più? Niente, proprio niente. Non ho altro da aggiungere. Se amate il Cesena, se accanto a voi c’è qualcuno che è nato con addosso questa ‘passionaccia’, se sul vostro comodino invece che la foto del/della marito/moglie/fidanzato/fidanzata avete l’immagine di Agatino Cuttone o di Beppe De Feudis, correte subito in edicola o in libreria ad accaparrarvi una copia di questo imperdibile libro che è stato scritto (in tandem con Fontanelli) dal miglior storico del Cesena. Di sempre.
UNIVERSITA’ – Sì, il migliore. E che nessuno si azzardi a dire il contrario. Perché Giovanni Guiducci, quando scrive di Cesena, ci mette il cuore. L’anima. Sempre e comunque. E non è poco, con i tempi (grigi, grigissimi) che corrono in questo triste calcio moderno infarcito di mercenari e di giornalisti raccomandati da qualche vecchio democristiano. Che Dio salvi la Regina, dunque. E pure il Dottor Guiducci, laureato in Cesenalogia all’Università della Fiorita con 110 e lode.
Flavio Bertozzi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.