Sempre più elisoccorso anche notturno in Emilia-Romagna: in arrivo altre 142 elisuperfici per il decollo  anche di notte, di cui oltre la metà (83) in zone montane. Inoltre  un nuovo elicottero dotato di tecnologia NVG (Night Vision Goggles, visori a intensificazione di luce) consentirà di utilizzare anche basi di atterraggio non illuminate.

Elisoccorso notturno

Le nuove aree sono così distribuite in Romagna: sette a Ravenna (con quella già attiva diventeranno 8), dodici a Forlì-Cesena (che saranno 13) e dodici  a Rimini. Inoltre, già all’inizio dell’estate l’elicottero attualmente in servizio anche di notte verrà sostituito con un nuovo mezzo dotato di visori a intensificazione di luce, tecnologia militare adattata all’uso civile, che permetterà l’utilizzo del mezzo anche su aree di atterraggio non illuminate. Questi saranno i comuni che beneficeranno della nuova tecnologia e del nuovo mezzo volante  con decollo anche nelle ore notturne: Ravenna nei  comuni  di Brisighella, Casola Valsenio, Alfonsine, Lugo, Faenza, Russi, Cervia. Aree già attive di notte da giugno 2017: Ospedale Ravenna.  Forli’ – Cesena, con questi comuni  Santa Sofia, Rocca San Casciano, San Benedetto in Alpe, Modigliana, Bagno di Romagna, Premilcuore, Sogliano al Rubicone, Cesenatico, Mercato Saraceno, Verghereto, Meldola, Forlì (ospedale). Aree già attive di notte da giugno 2017: Ospedale Cesena. Infine  Rimini con : Mondaino, Sant’Agata Feltria, Riccione, Ponte Verucchio, Cattolica, Sant’Arcangelo di Romagna, Morciano di Romagna, Casteldelci, San Leo, Bellaria, Novafeltria, Rimini ospedale.

Piero Pasini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.