Il Comune di Cesena intende siglare entro l’anno un “Patto comunale per l’economia e per il lavoro”. Oggi, nella sala consigliare, si è tenuto il primo incontro convocato dall’Amministrazione comunale con le parti sociali datoriali e sindacali, gli Ordini professionali, l’Università di Bologna, l’Ufficio scolastico provinciale, la Camera di Commercio della Romagna (Forlì-Cesena e Rimini) e il Forum del terzo settore provinciale per avviare il percorso che dovrà portare alla sua sottoscrizione.

“Il lavoro e l’occupazione – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – sono per noi obiettivi primari. Per questo, prendendo spunto da quanto fatto dalla Regione Emilia-Romagna già dal 2015, intendiamo anche su scala comunale promuovere la collaborazione di tutti per individuare le linee strategiche, le azioni e gli strumenti capaci di generare sviluppo e una nuova coesione sociale. Non si tratta – prosegue il Sindaco – di mutuare semplicemente le strategie messe in campo dalla Regione, ma di riprogettarle, seguendo una metodologia partecipata ed aperta, a partire dalle specificità del nostro tessuto economico e sociale”.

Gli obiettivi individuati in questa fase e condivisi dall’Amministrazione con i numerosi partecipanti all’incontro di oggi, sono quattro: creare le condizioni favorevoli – attraverso l’elaborazione di una infrastruttura educativa e formativa – per la costituzione ed il radicamento, nel nostro territorio, di imprese che facciano dell’innovazione e delle produzioni ad alto valore aggiunto la cifra fondamentale per la concorrenza in scenari sempre più globali; pensare allo sviluppo economico all’unisono con la sostenibilità ambientale e sociale; generare ricchezza e prosperità nella legalità e promuovere, quale valore centrale della comunità, quello della qualità del lavoro e della sua equa retribuzione; mettere a sistema le comunità locali (caratterizzate da prossimità, solidarietà e volontà di lavorare per il bene comune) quale vero e proprio motore del processo di innovazione sociale ed economica.

“Altri obiettivi strategici – conclude il Sindaco – potranno e dovranno emergere in sede di dialogo e di concertazione tra il Comune di Cesena e le parti aderenti al Patto. Dal punto di vista operativo, miriamo infatti alla più ampia, piena e consapevole partecipazione dei cittadini, dei lavoratori e degli imprenditori, sia come singoli sia nelle formazioni sociali. Per questo motivo il Comune di Cesena si farà promotore di forme diffuse di partecipazione delle comunità locali”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.