CESENA – Volevate le trasferte old style che profumano (anche) di campi spelacchiati, di colossali bestemmie, di cori da sagra paesana, di sassaiole, di patetiche invasioni di campo, di lucchetti che saltano, di toilettes da ufficio indagine, di merda, di recuperi extralarge, di calcioni negli stinchi, di lisci degni del ‘miglior torneo fra scapoli ed ammogliati? Ed allora eccovi accontentati. Subito. Signori e signore, benvenuti nell’inferno in serie D.

ANSIE E PAURE – E’ stata durissima, allo stadio dei Marsi. Quello che conta maggiormente, però, è che il nuovo corso del Cesena è cominciato con una vittoria pesantissima. Una vittoria che, più che classifica, fa morale. Tanto morale. Perché la superfavorita band di Angelini, dopo il vergognoso (ed allarmante) ko di Coppa maturato due settimane fa a Cesenatico contro la Savignanese, era arrivata a questa sfida con l’Avezzano carica a bestia. Ma anche infarcita di ansie, di paure, di (più o meno) fondate preoccupazioni.

VOCE GROSSA – Non sarà una passeggiata, questo torneo di D. Lo si è visto palesemente anche in questo soffertissimo debutto (quante cappelle là di dietro Valeri e Zamagni, che maronata Cola sul gol del momentaneo 1-1, quanti tempi morti nel centrocampo ‘targato’ Biondini, che sofferenza a livello atletico nella ripresa…). Angelini e i suoi ragazzi, però, hanno l’obbligo (sì, l’obbligo) di andare in C. Blasone, tifosi, giovani di belle speranze e una manciata di big (Ricciardo e Tortori, già a segno al debutto, la sanno lunga): ha tutto per fare la voce grossa, il Cesena. Certo, c’è ancora tanto da lavorare in casa bianconera. Ma questo si sapeva già. Dunque…buona la prima? Diciamo di sì. Aspettando tempi migliori. E…niente illusioni: la D è un inferno.

Flavio Bertozzi

AVEZZANO-CESENA 1-2

AVEZZANO: Fanti (11′ st Francabandiera); Schirone, Sbardella, Menna; Di Paolo (11′ st Bianciardi), Cerone, Bisegna, Besana M (42′ st Puglielli).; Pellecchia, Dos Santos (10′ st Alessandro), D’Eramo. A disp: Tariuc, Di Gianfelice, Conti, Besana, Dosa. All: F. Giampaolo

CESENA: Sarini; Ciofi, Cola, Benassi (1′ st Zamagni), Valeri (21′ st Poggi); Biondini, De Feudis; Tola, Alessandro (42′ st Tortori), Campagna (29′ st Casadei), Ricciardo (45′ st Capellini). A disp: West, Gori, Pastorelli, Noce. AllAngelini.

ARBITRO: Vergaro di Bari.

RETI: Ricciardo (C) 8′ pt, Menna (A) 28′ st. Tortori (C) 49′ st

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.