Il Cesena (ancora) non va. Resta ovviamente (ancora) una delle grandissime favorite per la Serie B, ci mancherebbe altro. Però (ancora) non va. Non gira. Non convince. E poco importa se questa sera l’intraprendente Udoh (in gol al minuto 94’) ci ha messo una pezza, evitando con la Torres la seconda sconfitta interna stagionale per i romagnoli. Il succo del discorso non cambia: i meccanismi di questo ambizioso Cavalluccio non sono ancora oliati a dovere. Anzi, proprio non funzionano. E i tifosi già mugugnano.
PAPERISSIMA – Profuma dunque di profonda delusione, questo 1-1 arpionato al Manuzzi al cospetto della squadra di Greco. Anzi, di brodino caldo (non proprio indicato a metà settembre…). Perché la Torres tutto è tranne che uno squadrone. Perché il Cesena, dopo la vittoria di Rimini, contro i sardi ha sfoderato una bruttissima prestazione. Zero gioco, zero idee, allergia alla porta avversaria, lanci senza senso, fraseggi da Terza Categoria, amnesie difensive da film horror (a proposito di amnesie: se potete, se riuscite, riguardatevi il gol che ha preso al 63’ l’impresentabile figlio del Co-Presidente Lewis da Ruocco…).
CAMOMILLA – E pensare che nel primo tempo, il Cesena, l’occasionissima per andare avanti l’aveva avuta. Con Celiento. A parte quel colpo di testa ‘ciccato’ (e l’azione che ha portato al gol di Udoh, ovviamente), il Cesena, si è visto però poco in campo. Pochissimo. Altra aggravante per gli uomini di Toscano: la Torres ha chiuso la gara in nove uomini ma il forcing finale del Cesena sotto la curva Mare (concesso un recupero monstre di 10 minuti!!!) ha fatto rima con camomilla. Nel frattempo vincono Carrarese, Gubbio, Reggiana, Siena e Vis Pesaro. Crolla la Virtus Entella in casa col Rimini. Cesena a 5 punti dalla vetta. Poteva andare meglio dopo 3 turni. Ma pure peggio. Molto peggio.
Flavio Bertozzi
CESENA-TORRES 1-1
CESENA (3-5-2): Lewis; Ciofi, Prestia (31′ st Mercadante), Celiento; Zecca (5′ st Adamo), Bianchi, De Rose (31′ st Chiarello), Saber, Calderoni; Stiven S. (11′ st Udoh), Ferrante (11′ st Corazza). A disp.: Tozzo, Pollini, Kontek, Bumbu, Brambilla, Francesconi, Lepri. All.: Napoli
TORRES (4-3-3): Garau (31′ st Salvato); Liviero, Dametto, Antonelli, Girgi; Gianola, Lora, Ferrante L.; Campagna (21′ st Lisai), Diakite (35′ st Masala), Ruocco. A disp.: Carboni, Heinz, Lombardo, Pinna R., Suciu, Tesio, Bonavolontà, Pinna S., Carminati, Sanat. All.: Greco
ARBITRO: Matteo Centi di Terni. Assistenti: Simone Piazzini di Prato e Marco Toce di Firenze. Quarto ufficiale: Giovanni Tricarico di Verona.
RETI: 18′ st Ruocco (T), 49′ st Udoh (C)
NOTE: Espulsi Gianola (T), Liviero (T). Ammoniti Ferrante L. (T), Saber (C), Ciofi (C), Diakite (T), Girgi (T)
”Conad”/
Previous articleGualdo di Longiano, scontro tra due auto
Next articleSPINELLI (FDI). “IL PROBLEMA MARECCHIESE ESISTE E VA AFFRONTATO SUBITO, ASCOLTARE SINDACI E COMITATO PER TROVARE LE SOLUZIONI. SIAMO IN ATTESA DI CONOSCERE L’ELABORATO DELL’ARCH.PREGER”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.