E’ stato arrestato un tunisino violento per maltrattamenti in famiglia. E’ successo a Cesenatico nella nottata del 1 dicembre, quando carabinieri di Cesenatico hanno fermato un 38enne cittadino tunisino, disoccupato, responsabile della violazione di cui all’articolo 572 del codice penale (maltrattamenti contro familiari o conviventi). Nello specifico, a seguito di un intervento richiesto alle ore 23 circa del 30 novembre scorso, presso un’abitazione di Cesenatico, dove veniva segnalata una lite in famiglia, i militari operanti trovavano la convivente dell’uomo, una giovane ragazza originaria della Sicilia domiciliata a Cesenatico, che presentava un vistoso rigonfiamento del labbro superiore e, nel contempo, proprio di fronte ai carabinieri, accusava il compagno di averla aggredita e percossa.

L’immediata attività investigativa condotta attraverso alcune testimonianze e l’acquisizione di alcuni referti medici, consentiva di ricostruire pregressi episodi di maltrattamenti posti in essere dall’uomo nei confronti della compagna e culminati, appunto, proprio nell’ultimo episodio. Alla luce di quanto accertato, l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato. Dell’avvenuto arresto veniva data tempestiva comunicazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Forli’,al Sostituto procuratore Filippo Santangelo-, il quale, reso edotto di quanto accaduto, disponeva che l’arrestato venisse associato presso la casa circondariale di Forlì, a disposizione dell’autorità giudiziaria, dove tuttora si trova ristretto, poiche’, a seguito di convalida dell’arresto, il Gip del tribunale di Forlì lo sottoponeva alla misura cautelare della custodia in carcere. Ulteriori accertamenti sono ancora in corso, in ottemperanza alla vigente normativa di recente introduzione, c.d. “codice rosso”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.