I fan di Donald Trump hanno fatto irruzione dentro Capitol Hill per protestare contro la certificazione della vittoria di Joe Biden. La polizia non è stata in grado di fermarli, nonostante da giorni si temesse una escalation della protesta.

Nell’assalto una manifestante è stata colpita da uno sparo della polizia. La donna è poi deceduta. Tredici persone sono state arrestate, mentre le autorità hanno recuperato almeno 5 armi da fuoco.

Gli agenti stanno sgomberando gli assalitori dalle scale del Campidoglio, mentre alle 18 (ora americana, le 24 in Italia) è scattato il coprifuoco istituito dal sindaco della capitale Usa.

Il presidente eletto, Joe Biden, ha parlato di una «minaccia alla democrazia senza precedenti» e di una «insurrezione», chiedendo a Trump di porre fine «all’assedio» che sta tenendo in ostaggio il Congresso. Trump si è rivolto ai sostenitori con un messaggio diffuso via Twitter: «L’elezione ci è stata rubata, ma dovete andare a casa. Non vogliamo che nessuno resti ferito (il contenuto è stato poi segnalato dal social network per il «rischio di incitamento alle violenze», proibendo il retweet, ndr)».

Sessione sospesa

Un manifestante, dalle foto diffuse, si è insediato sul podio dello Speaker della Camera. Capitol Hill era in sessione a camere congiunte per certificare l’elezione alla Casa Bianca del democratico Joe Biden che ha battuto Trump ed è stata costretta a sospendere i lavori.Nel clima di enorme caos, è scattata l’evacuazione vera e propria del Parlamento a Washington.

Evacuato il vicepresidente Mike Pence, incaricato di condurre i lavori di deputati e senatori che, in un clima di shock, hanno ricevuto ordine di nascondersi sotto le scrivanie per precauzione. Il sindaco della capitale ha annunciato un coprifuoco dalle sei di sera e lacrimogeni sono stati usati nella storica rotonda del Campidoglio. Trump, nel primo tweet davanti all’assalto al Congresso, si è limitato a chiedere ai manifestanti di rimanere «pacifici». Le forze dell’ordine hanno chiamato rinforzi. In seguito sono partite operazioni di polizia per cercare di riprendere il controllo del Congresso minimizzando i rischi di violenza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.