Il principe Carlo, 72 anni, erede al trono britannico della regina Elisabetta, è risultato positivo al test del coronavirus. Lo rende noto Buckingham Palace. Carlo era in isolamento in Scozia da alcuni giorni. La sua consorte Camilla, duchessa di Cornovaglia, è stata testata e non risulta aver contratto il virus.

Carlo, classe 1948, compirà 72 anni a novembre. Secondo quanto precisato da una dichiarazione diffusa da un portavoce dalla sua residenza ufficiale londinese di Clarence House, il principe di Galles manifesta al momento sintomi lievi e “per il resto è in buona salute”. Le sue condizioni non destano dunque allarme, secondo il portavoce.

In isolamento nel castello di Balmoral – La sua consorte Camilla, duchessa di Cornovaglia, è stata testata e non risulta aver contratto il virus. Al momento la coppia resta in auto isolamento nel castello scozzese di Balmoral e viene esclusa la necessità di un trasferimento in ospedale. “Non è stato ancora possibile accertare da chi il principe abbia preso il virus”, ha riferito il portavoce citando fonti mediche. Carlo e Camilla restano ora isolati a Balmoral con un piccolo gruppo di persone del loro staff.

 

Due settimane fa l’ultimo incontro con la regina Elisabetta – L’ultimo impegno pubblico di Carlo risale al 12 marzo. Lo sottolineano fonti della corte britannica, puntualizzando che l’erede al trono ha visto per l’ultima volta sua madre, la quasi 94enne regina Elisabetta, “prima del 13 marzo”. La regina si trova, a sua volta, in isolamento nel castello di Windsor. Nei giorni successivi, hanno aggiunto le fonti, ha avuto solo alcuni singoli incontri privati con conoscenti, funzionari e dignitari, prima di trasferirsi in auto-isolamento precauzionale con la consorte Camilla nella residenza di Balmoral. Tutti gli ultimi interlocutori entrati in contatto con lui sono stati avvertiti per i controlli del caso.

Il principe Carlo è così il secondo reale d’Europa a risultare positivo, dopo il principe Alberto di Monaco. I due si sono incontrati a inizio marzo. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.