L’attrice Jane Fonda è stata arrestata mentre protestava sulla scalinata di Capitol Hill, la sede del Congresso a Washington DC., per chiedere misure contro il surriscaldamento climatico. Il video dell’attrice, messa in manette e scortata verso un’auto della polizia, è subito circolato sui social media. L’attrice protestava con il gruppo Oil Change International. Fonda, 81 anni, si trovava con un gruppo di contestatori vicino al Congresso per spingerlo a un’azione contro il cambiamento climatico. In tutto 16 persone sono state portate via dalla polizia. Poco prima dell’arresto si era rivolta ai manifestanti definendo il clima una “crisi collettiva che ha bisogno di una risposta collettiva”.

Ispirata dalla ragazzina Greta, l’attrice aveva preannunciato la protesta: “Sarò in Campidoglio ogni venerdì, pioggia o sole che sia, ispirata e incoraggiata dall’incredibile movimento creato dai nostri giovani. Non posso rimanere ferma e ignorare che i nostri eletti ignorino – o ancora peggio – potenzino – le industrie che stanno distruggendo il nostro pianeta”, aveva scritto sul web. “Sono venuta a Washington DC per essere più vicina all’epicentro della lotta per il clima”.

L’attrice è stata ammanettata a portata via insieme alle altre 16 persone. Poco prima dell’arresto Fonda si era rivolta ai manifestanti, definendo il clima una “crisi collettiva che ha bisogno di una risposta collettiva”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.