Una “black list” di 13 Paesi, dai quali saranno bloccati i voli diretti e indiretti da e per l’Italia e ai non residenti che vi sono stati nelle ultime due settimane sarà vietato entrare e transitare nel nostro Paese. Coloro che vi sono stati negli ultimi quattordici giorni e risiedono in Italia, invece, potranno rientrare, ma dovranno sottoporsi ai controlli anti Covid, compresa la quarantena obbligatoria. È questa la strategia – che HuffPost è in grado di anticipare – su cui intende puntare il Ministro della Salute, Roberto Speranza, per scongiurare il rischio che aumentino i casi di Covid di importazione.

Le indicazioni sono puntualizzate in un’ordinanza che Speranza, in accordo con il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, hanno firmato oggi pomeriggio 9 luglio 2020.

Il ministro Speranza scrive su Facebook: 

Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede il divieto di ingresso e transito sul territorio nazionale di cittadini che negli ultimi 14 giorni sono stati nei seguenti Paesi: Armenia, Baharian, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Macedonia, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Kuwait, Repubblica Domenicana.
Per tutti gli altri Paesi extra Ue ed extra Shenghen resta l’obbligo di quarantena. L’epidemia a livello globale è nella fase più acuta. Non possiamo vanificare i nostri sacrifici fatti negli ultimi mesi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.