Un pittore reggiano coinvolto in un presunto traffico di opere d’arte false in Italia e Svizzera. Per questo il sessantenne Pasquale Frongia, residente a Montecchio Emilia, in provincia di Reggio, è stato arrestato su mandato europeo. Deve rispondere di truffa e riciclaggio. Le opere al centro dell’inchiesta sarebbero duplicati di dipinti di epoca compresa tra il 16 e il 19 Secolo. L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri di Montecchio e trasferito nel carcere di via Settembrini a Reggio Emilia a disposizione dell’autorita giudiziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.