Ha preso a martellate la moglie perché secondo lui non avrebbe svolto le faccende domestiche. È successo ieri sera a Brescello, nella Bassa Reggiana, dove un uomo di 52 anni è stato arrestato e denunciato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali aggravate, formulata dal pm Maria Rita Pantani. La vittima – una casalinga di 50 anni – è stata ricoverata in ospedale con una prognosi di 20 giorni.
A lanciare l’allarme al 112 è stata la figlia maggiorenne della coppia che ha assistito alla lite scaturita per futili motivi legati ai lavori di casa. L’uomo – stando a quanto raccontato dalla vittima ai militari – ha impugnato un martello, poi posto sotto sequestro, col quale l’ha colpita in testa, causandole ematomi alla mandibola e all’osso parietale oltre che la rottura di diversi capillari.
In base a quanto finora ricostruito, non si tratterebbe di un episodio isolato di violenza, tanto che un anno fa la donna pur non sporgendo denuncia era ricorsa alla cure in ospedale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.