Un uomo di circa 50 anni è stato avvistato, privo di conoscenza, da due escursionisti nel tratto di sentiero c.a.i 337 che dal Cavone porta alla Valle del Silenzio nell’Appennino bolognese. L’uomo, che al momento non si conosce l’identità, perché privo di documenti e privo anche di uno scarpone, probabilmente perso durante la caduta è stato avvistato in mezzo al boschetto che costeggia il fiume. Subito i due escursionisti hanno chiamato il 118 per chiedere aiuto. La Centrale Operativa di Bologna ha inviato sul posto l’ambulanza di Lizzano la Squadra medicalizzato del Soccorso Alpino e Speleologico, stazione Corno alle Scale. Il personale del CNSAS arrivato sul posto ha immediatamente attivato l’elicottero 118 di Bologna, in quanto il paziente era privo di conoscenza e con una grave difficoltà respiratoria. Gli stessi operatori del Soccorso Alpino hanno poi provveduto ad immobilizzare la persona e posizionarla dentro alla barella portantina, anche per garantirgli la protezione termica e dopo aver assicurato la barella alle corde hanno iniziato la discesa verso il Cavone dove nel frattempo era già atterrato l’elicottero. Il personale sanitario dell’eli ha immediatamente provveduto a stabilizzare il paziente e a trasportarlo all’Osp Maggiore di Bologna in codice di massima gravità. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della locale Stazione di Lizzano in Belvedere. Non si conosce la dinamica dell’evento in quanto non testimoniata da nessuno e al momento non è possibile stabilire l’ora in cui si è verificato l’incidente.

AGGIORNAMENTO

E’ morto l’uomo trovato in fin di vita da due escursionisti. Si tratta di un 59enne che era stato trovato svenuto al Corno alle Scale sull’Appennino Bolognese. Trasportato all’ospedale Maggiore di Bologna, non c’è l’ha fatta. Si chiamava Tiziano Possenti e abitava a Marzabotto.

Le sue condizioni erano subito apparse molto gravi, quando era stato trovato privo di conoscenza e ferito in un tratto del sentiero Cai 337, che dal Cavone porta alla Valle del Silenzio, nella zona del Corno alle Scale sull’Appennino bolognese. La prima ipotesi è che si tratti di un escursionista vittima di un infortunio, ma gli accertamenti dei carabinieri sono ancora in corso. L’uomo, quando è stato trovato era privo di documenti, oltre che di uno scarpone forse perso nella caduta. Era stato avvistato in un boschetto nel pomeriggio da altri due escursionisti, che hanno dato l’allarme.
Arrivati sul posto, i soccorritori hanno chiesto l’intervento dell’eliambulanza poiché il paziente era privo di conoscenza e con una grave difficoltà respiratoria. E’ stato poi trasportato all’ospedale Maggiore di Bologna in codice di massima gravità. A quanto risulta, l’episodio che è costato la vita all’escursionista bolognese non avrebbe avuto testimoni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.