A tre mesi dall’introduzione del RdC ( reddito di cittadinanza) si possono già tirare un po’ di somme e vedere come stanno andando le cose. Soprattutto vedere come i cittadini delle varie regioni e province stanno interpretando questa nuova opportunità introdotta dal Governo in carica.        

Vediamo quali sono i canali a cui si sono rivolti i richiedenti che in totale risultano essere 1.016.977: attraverso i CAF 748. 742 ( donne 410.300, uomini 338.4429) PATRONATI 35.993 ; Poste 232.242. Come si vede la stragrande maggioranza si è rivolta ai CAF trovando in questi uffici forse maggiore assistenza. Si può notare inoltre che le donne richiedenti sono in numero maggiore rispetto agli uomini, ma neppure di tanto!

Vediamo come sono andate le cose nelle tre province della Romagna: Forlì/Cesena chiude il periodo con un totale di 3.185 richieste, Ravenna con 3.765 e Rimini con 4.029. La provincia italiana con il maggior numero di richieste risulta essere Roma con 63.985 domande, quella con il minor numero di domande risulta essere Bolzano con 481 domande ( qui stranamente sono maggiori i maschi delle femmine!). L’intera Emilia-Romagna ha un numero di domande pari a 42.803, numero decisamente più basso della sola provincia di Roma.

Continuiamo a “dare i numeri” che i lettori potranno interpretare direttamente. Per fasce di età i minori di 18 anni richiedenti risultano essere 218 ( pari allo 0,021%); dai 18 ai 25 anni 32.183 ( 3,165%); dai 25 ai 40 anni 227.316 ( 22,352%); dai 40 ai 67 anni 609.455 ( 59.928%); ultra 67enni 147.805 ( 14,534%).

Ricordiamo che i dati riportati sono ricavati dal sito dell’INPS.

Ottavio Righini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.