Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto “Rilancio” è divenuto operativo l’annunciato bonus a favore di tutti i lavoratori domestici in difficoltà in ragione della pandemia di Covid 19. La somma disponibile sarà di 500 euro per i due mesi di aprile e maggio del corrente anno.

I lavoratori domestici, colf, badanti e baby sitter, che potranno percepire queste mensilità speciali devono possedere alcuni indispensabili requisiti, che sono:

-avere uno o più contratti di lavoro regolari già alla data del 23 febbraio 2020 di durata minima di 10 ore settimanali complessivamente;

-non essere conviventi con il datore di lavoro;

-non percepire altre indennità previste dal Decreto Cura Italia o dalli stesso Decreto Rilancio;

-non essere destinatari dell’emersione dei lavoratori stranieri introdotta dalla stessa legge;

-non essere titolari di pensione ( ad esclusione dell’assegno ordinario di invalidità);

Il bonus può essere invece richiesto anche da chi percepisce il reddito di cittadinanza, ma unicamente se quanto percepito è inferiore a 500 euro mensili, cosicchè le due prestazioni potranno raggiungere congiuntamente la somma massima di 500 euro mensili.

Ottavio Righini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.