Si è svolta sabato 11 maggio presso la sala congressi di Cesena Fiera, l’Assemblea dei Soci del Credito Cooperativo Romagnolo; fra i punti all’ordine del giorno, l’approvazione del bilancio d’esercizio 2018 che ha fatto registrare un utile di oltre 1 milione di euro e il rinnovo delle cariche sociali.

Il Consiglio di amministrazione ha ridotto il numero dei suoi componenti passando da 13 a 11 per il triennio 2019-2022: l’Assemblea dei Soci ha confermato Valter Baraghini, Giancarlo Babbi, Luciano Abbondanza, Andrea Battistini, Roberto Bernabini, Luca Bettini, Romeo Dell’Amore, Marco Gardini, Loris Golinucci, Graziano Gozi, Adamo Zoffoli. Confermato anche il Collegio sindacale con Marco Vicini (Presidente), Nicoletta Giorgetti e Donatella Scarpellini (Sindaci effettivi).

Nel corso dell’Assemblea sono stati illustrati i principali obiettivi conseguiti nel corso del 2018, con la forte riduzione dei crediti deteriorati e il consolidamento patrimoniale rappresentato dall’indice CET1 che al 31.12.2018 si è attestato al 13,75% ma che già dai primi mesi del 2019 ha superato il 15%, un livello più che doppio rispetto al minimo richiesto da Banca d’Italia; presentati anche i progetti per il 2019, fra cui il piano di innovazione tecnologica che, avviato già nel 2018 ha ricevuto il Premio ABILab e il Premio dei Premi quest’ultimo concesso dal Presidente della Repubblica e consegnato, nel marzo scorso, al Presidente Baraghini e al Direttore Petrini direttamente dalla Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Fra i progetti più interessanti il programma di fidelizzazione dedicato ai Soci denominato “CCR Premium” e il nuovo meccanismo di raccolta fondi per le iniziative proposte dalla associazioni del terzo settore del territorio mediante la piattaforma digitale di crowdfunding.

L’assemblea è stata anche l’occasione per illustrare ai Soci le novità derivanti dall’avvio del Gruppo Bancario Cooperativo ICCREA (GBCI): infatti il Credito Cooperativo Romagnolo con i suoi 7.000 soci e oltre 33.000 clienti, continuerà ad operare in autonomia, ma avrà alle sue spalle la forza, la solidità e anche un profilo internazionale, rappresentato dal 4^ gruppo bancario italiano con 140 banche, 750.000 soci e 4 milioni di clienti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.