All’analisi delle dimensioni strutturali e delle dinamiche tendenziali del settore trasporti nel territorio Romagna e nelle sue province (Forlì-Cesena e Rimini) è dedicato il quinto di una serie di approfondimenti settoriali e tematici dell’economia del territorio.

Prosegue l’attività di osservatorio economico territoriale della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini dopo le presentazioni del “Rapporto sull’Economia 2018 e scenari” dello scorso marzo. Il quinto approfondimento analizza le dimensioni strutturali e le dinamiche tendenziali del settore dei Trasporti dell’aggregato Romagna – Forlì- Cesena e Rimini, con focus dedicati alle singole realtà provinciali.

I Trasporti nel territorio Romagna (Forlì-Cesena e Rimini)

Nel territorio Romagna (Forlì-Cesena e Rimini), al 31/12/2018, si contano 2.332 imprese attive dei trasporti, pari al 3,3% del totale (3,4% in Emilia-Romagna e 2,9% in Italia), con una flessione del 2,3% rispetto al 31/12/2017 (-1,4% a livello regionale e -0.5% a livello nazionale); il “trasporto di merci su strada”, che assorbe il 72,2% delle imprese attive del settore (1.684 unità), risulta essere in diminuzione (-2,3% annuo), causa il problema, persistente, della forte concorrenza dei vettori stranieri che operano con condizioni competitive più favorevoli. Gli addetti al settore trasporti nel suo complesso rappresentano il 3,9% del totale degli addetti; in Romagna, inoltre, si concentra il 13,3% degli addetti regionali del settore.

La consistenza del parco veicoli nel 2018 ammonta a 672.752 unità, con un lieve incremento sul 2017 (+1,2%); le autovetture costituiscono, naturalmente, il mezzo con la maggiore incidenza percentuale (70,2%), seguite dai motocicli (18,0%) e dagli autocarri trasporto merci (8,3%). La diffusione degli autoveicoli, poi, nell’area Romagna risulta essere molto elevata: 92 unità ogni 100 abitanti (87 in Emilia-Romagna, 85 in Italia).

I Trasporti in provincia di Forlì-Cesena

In provincia di Forlì-Cesena, al 31/12/2018, si contano 1.341 imprese attive dei Trasporti, pari al 3,6% del totale (3,4% in Emilia-Romagna e 2,9% in Italia), con una flessione dell’1,3% rispetto al 31/12/2017, in linea con la variazione negativa regionale (-1,4%) e superiore alla diminuzione nazionale (-0,5%); molto importante è il comparto “trasporto di merci su strada” che assorbe ben il 79,0% delle imprese attive del settore (1.059 unità), anche se però risulta essere in diminuzione (-1,5% annuo), causa il problema, persistente, della forte concorrenza dei vettori stranieri che operano con condizioni competitive più favorevoli. Gli addetti al settore trasporti nel suo complesso rappresentano il 3,7% del totale degli addetti provinciali; in provincia di Forlì-Cesena, inoltre, si concentra il 6,5% degli addetti regionali del settore.

La consistenza del parco veicoli nel 2018 ammonta a 358.501 unità, con un lieve incremento sul 2017 (+1,2%); le autovetture costituiscono, naturalmente, il mezzo con la maggiore incidenza percentuale (72,0%), seguite dai motocicli (14,5%) e dagli autocarri trasporto merci (9,3%). La diffusione degli autoveicoli, poi, in provincia di Forlì-Cesena risulta essere molto elevata: 91 unità ogni 100 abitanti (87 in Emilia-Romagna, 85 in Italia).

Nel 2018 i transiti medi giornalieri, in entrata e in uscita, nei caselli autostradali della provincia ammontano a 51.036 veicoli leggeri (76,9% del totale) e 15.312 veicoli pesanti (23,1%), per un totale di 66.348 veicoli; nel confronto con il 2017, si registra una lieve diminuzione del traffico leggero (-0,4%) e un aumento del traffico pesante (+0,7%), per una situazione complessiva di traffico che si rileva sostanzialmente stabile (-0,1%).

I Trasporti in provincia di Rimini

In provincia di Rimini, al 31/12/2018, si contano 991 imprese attive dei Trasporti, pari al 2,9% del totale (3,4% in Emilia-Romagna e 2,9% in Italia), con una flessione del 3,7% rispetto al 31/12/2017, superiore alla variazione negativa sia regionale (-1,4%) che nazionale (-0,5%); importante è il comparto “trasporto di merci su strada” che assorbe il 63,1% delle imprese attive del settore (625 unità), anche se però risulta essere in diminuzione (-3,5% annuo), causa il problema, persistente, della forte concorrenza dei vettori stranieri che operano con condizioni competitive più favorevoli. Gli addetti al settore trasporti nel suo complesso rappresentano il 4,2% del totale degli addetti provinciali; in provincia di Rimini, inoltre, si concentra il 6,8% degli addetti regionali del settore.

La consistenza del parco veicoli nel 2018 ammonta a 314.251 unità, con un lieve incremento sul 2017 (+1,1%); le autovetture costituiscono, naturalmente, il mezzo con la maggiore incidenza percentuale (68,1%), seguite dai motocicli (21,9%) e dagli autocarri trasporto merci (7,2%). La diffusione degli autoveicoli, poi, in provincia di Rimini risulta essere molto elevata: 93 unità ogni 100 abitanti (87 in Emilia-Romagna, 85 in Italia).

Nel 2018 i transiti medi giornalieri, in entrata e in uscita, nei caselli autostradali della provincia ammontano a 71.024 veicoli leggeri (84,3% del totale) e 13.249 veicoli pesanti (15,7%), per un totale di 84.273 veicoli; nel confronto con il 2017, si registra un aumento sia del traffico leggero (+0,9%) che di quello pesante (+3,3%), per un incremento complessivo del volume di traffico pari a +1,3%.

In ultimo, il movimento passeggeri dell’Aeroporto Internazionale “F. Fellini” di Rimini ha fatto registrare nel corso dell’anno 2018 un incremento, seppur lieve, rispetto al 2017, sia negli arrivi, con un +0,9% (da 151.372 del 2017 a 152.764 del 2018), sia nelle partenze, con un +1,3% (da 149.488 del 2017 a 151.417 del 2018).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.