E’ il titolo di una interessante libro presentato oggi al CNEL di Roma dal presidente di 50&PIU’ Confcommercio Carlo Sangalli, che patrocina l’opera, scritto a tre mani da Marco Trabucchi, Gabriele Sampaolo e Anna Maria Melloni, coadiuvati da uno stuolo di esperti di settore. Così come se evince dal titolo il volume prende in esame il problema del progressivo invecchiamento della popolazione ed il miglioramento delle condizioni di vita; due macro tendenze che riguardano ormai da anni vari contesti geografici mondiali. Ricordiamo che l’Italia, assieme al Giappone, detiene il primato per età media della popolazione. Dal punto di vista lavorativo questa macro tendenza pone il sistema produttivo, così come quello politico ed amministrativo, di fronte a sfide importanti. Da risolvere.

Il volume indaga sugli aspetti sociologici, psicologici e tecnico organizzativi che incidono maggiormente sulla situazione dei lavoratori anziani nel nostro Paese. La fascia di età maggiormente considerata è quella dei 60/70 enni. Per i temi trattati il libro colma un vuoto editoriale su un tema sempre più attuale: rapporto tra le politiche del lavoro e progressivo invecchiamento della popolazione, e offre spunti interessanti sul sistema dei servizi, il quadro normativo e i modelli di welfare.

L’Associazione 50&PIU’ opera dal 1974 per la rappresentanza e la tutela dei propri associati, che in Italia ed in altri Paesi sparsi nel Mondo sono oltre 350mila e per il riconoscimento degli over 50 ( oggi si potrebbe dire degli over 60) come risorsa della società.

Il libro è stato pensato e messo in “lavorazione” da oltre un anno, ma si è concretizzato esattamente con kil periodo della tempesta provocata dal Covid 19 e ciò sicuramente ha inciso. Riportiamo una frase della scrittrice ebrea, vittima dell’Olocausto, Ester Hillesum: “Se sopravviveremo intatti a questo tempo, corpo e anima, ma soprattutto anima, senza amarezza, senza odio, allora avremo anche il diritto di dire la nostra parola a guerra finita” ( per noi oggi potremmo dire. “a battaglia finita”).

Velocemente alcuni degli argomenti trattati: Il lavoro degli anziani nel tempo del coronavirus. Gli anziani nel mondo del lavoro: la prospettiva demografica e sociale. L’importanza di saper interpretare “in avanti” e non “all’indietro” il ruolo delle persona mature. L’immagine dei senior nei media. Essere over 60 in azienda. Anziani e lavoro, riflessioni su previdenza, fisco e capacità di reddito. Mercato del lavoro, prospettive per gli over. Il quadro europeo sulle politiche del lavoro per gli anziani. Politiche pubbliche e private per l’invecchiamento attivo. Rivitalizzazione dei luoghi di rappresentanza.

Il volume è edito da “Il Mulino”, e presentandolo il Presidente del Cnel Graziano Treu ha ricordato: “ Nel lavoro è indispensabile un patto generazionale”. Che è anche il nostro auspicio.

Ottavio Righini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.