La legge di Bilancio 2020 estende anche ai figli nati, o adottati, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 l’assegno previsto dalla legge 190/2014 ( conosciuto come Bonus Bebè). L’importo dell’assegno è erogato direttamente mensilmente dall’Inps a decorrere dal mese di nascita, o adozione,previa specifica domanda. Questo assegno non concorre alla formazione del reddito complessivo e viene corrisposto fino al compimento del primo anno di età o dal primo anno di ingresso in famiglia nel caso di adozione.

L’importo che viene erogato è il seguente.

Modello ISEE fino a 7mila euro annui, 160 euro mensili per 12 mesi ( totale 1920 euro anno).

Modello ISEE non superiore a 40mila euro, 120 euro mensili per 12 mesi ( totale 1440 euro anno).

Modello ISEE superiore a 40mila euro, 80 euro mensili per 12 mesi ( totale 960 euro anno).

In caso di figlio successivo al primo, nato o adottato tra il 1° gennaio al 31 dicembre 2020 l’importo dell’assegno è aumentato del 20%.

E’ necessario ricordare che la domanda va presentata entro 30 giorno dalla nascita, o entrato per l’adozione, in caso di ritardo si perdono gli arretrati.

E’ confermato anche il congedo obbligatorio a favore del padre dipendente, retribuito entro 5 mesi dalla nascita ( o ingresso) per l’intero 2020 nella misura di 7 giorni ( contro i 5 riconosciuti precedentemente).

Viene confermato anche il Bonus Asili Nido previsto da una legge del 2016, e concerne il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati, nonché l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione per i bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche. Il valore dell’intervento ammonta a 3mila euro per i nuclei familiari con valore ISEE sotto i 25mila euro, 2,5mila euro per i nuclei familiari con valore ISEE fra i 25mila ed i 40 mila euro.

Ottavio Righini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.