Potrebbe essersi tagliato e reciso un tendine l’uomo trovato morto ieri mercoledì 21 agosto nel tardo pomeriggio in una pozza di sangue nella sua abitazione in Vicolo Montini 18 in centro a Faenza. Si tratta di Luciano Zaccarini di 52 anni. Un suo conoscente non lo aveva sentito e si era insospettito. Per questo la Polizia, il 118 e i Vigili del Fuoco avevano aperto la porta della sua abitazione dove l’uomo viveva solo e avevano trovato il corpo con una pozza di sangue.

Sul posto, oltre al Pm di turno, Silvia Ziniti e agli agenti del locale Commissariato, gli investigatori della squadra Mobile di Ravenna e gli operatori della Scientifica. Le prime verifiche fanno propendere per l’incidente anche se al momento non sono escluse altre ipotesi, come l’omicidio o il gesto volontario. Sul posto è stata trovata una finestra il cui vetro era infranto. Questo fa pensare che si tratti di un incidente. Può essere che in momento di ira l’uomo abbiamo colpito a mani nudi il vetro e si sia procurato la profonda ferita che ha fatto fuoriuscire una grande quantità di sangue.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.