MORDANO – Negli ultimi mesi i componenti dei vari presidi che costituiscono il Corpo Unico Intercomunale di Polizia Municipale del Nuovo Circondario Imolese hanno iniziato ad operare in maniera congiunta tra loro, per assicurare al cittadino un controllo più capillare del territorio e infondere un maggior senso di sicurezza.

Proprio nell’ambito di questa modalità operativa, qualche giorno fa una pattuglia della Polizia Municipale, composta da un appartenente al presidio di Mordano e da uno del presidio di Castel Guelfo, durante un normale controllo stradale ha intimato l’alt in via Ponte, nel territorio di Mordano, ad un autoarticolato con cassone ribaltabile: un pesante automezzo, in quel momento scarico, che ha una potenzialità totale di 440 q.li di massa a pieno carico.

Alla guida vi era il proprietario del mezzo, un italiano residente in provincia di Arezzo, che era partito in mattinata da Modena. Alla richiesta dei documenti di circolazione, con estremo stupore, gli agenti hanno scoperto che il veicolo stava circolando nonostante la copertura assicurativa RCAuto obbligatoria fosse scaduta ormai da oltre 30 giorni. Lo stupore degli agenti nasce dal fatto che è quanto mai raro che un camion, tanto più di quelle dimensioni, circoli senza assicurazione. Se infatti si hanno purtroppo ancora numerosi riscontri a livello di auto che circolano prive di assicurazione, per questi giganti della strada è davvero un fatto anomalo.

Il conducente si è giustificato dichiarando di essere solo nella gestione della propria attività e per questo di avere dimenticato la scadenza dell’assicurazione e quindi di pagare il premio relativo.

Gli agenti di Polizia Municipale hanno quindi posto immediatamente l’autoarticolato sotto sequestro amministrativo, inibendolo momentaneamente dalla circolazione stradale, fino a quando il conducente e proprietario non avrà provveduto al pagamento della sanzione pecuniaria prevista, pari a 848,00 euro, ed al ripristino della copertura assicurativa di responsabilità civile RCAuto per almeno 6 mesi. Fino ad allora il veicolo resterà sottoposto a sequestro amministrativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.