I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna e i funzionari dell’Ispettorato Repressione Frodi del Ministero delle Politiche Agricole, durante i controlli nello stabilimento di una casa vinicola di Imola, hanno sottoposto a sequestro amministrativo circa 20.000 ettolitri, tra vino rosso e rosato, già pronti per essere imbottigliati e destinati alla vendita al dettaglio.

Il vino  che si trovava in cantina non figurava nella contabilità aziendale e la quantità era notevolmente superiore alle eccedenze consentite.

Oltre al sequestro del vino, il cui valore commerciale ammonta a circa 750.000 euro, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e gli ispettori ministeriali hanno applicato una sanzione amministrativa di circa 1.800.000 euro prevista per le violazioni di questa specie dalla normativa di riferimento, il c.d. “Testo Unico del vino”, finalizzata a salvaguardare un settore ad altissimo rischio di frodi. A tal fine verranno sviluppati specifici controlli per verificare la provenienza delle eccedenze riscontrate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.