Incensurato di Savignano sul Rubicone arrestato con oltre 2 chili di marijuana. Nella notte del primo ottobre i militari del Norm dell’aliquota radiomobile di Cesenatico hanno arrestato un 41enne italiano residente in Savignano sul Rubicone, incensurato, perché ritenuto responsabile della violazione di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope). Tutto è partito da un incendio che si era sviluppato all’interno del vano seminterrato, incendio poi estinto dai Vigili del Fuoco di Cesena.

Nel corso dell’ispezione dei locali, effettuata al fine di verificare l’assenza di persone all’interno degli stessi, i militari hanno trovato, occultati nel locale mansarda, 2 chili e 100 grammi di marijuana, parte della quale già suddivisa in involucri da 100 grammi circa, diverse piante di “cannabis sativa” poste ad essiccare, e materiale vario per la coltivazione in serra della specie vegetale vietata. L’uomo, pertanto, è stato dichiarato in stato di arresto e, dopo essere stato trasportato e visitato presso l’ospedale Bufalini di Cesena per “intossicazione da fumo, come disposto dal sostituto procuratore di turno presso il tribunale di Forlì Federica Messina-, trattenuto presso la camera di sicurezza del comando carabinieri di Cesenatico, in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida della misura pre-cautelare, tenutasi poi nella mattinata seguente. Convalidato l’arresto del 41enne sono stati chiesti dallo stesso i termini a difesa, il G.i.p. del tribunale di Forlì Anna Fiocchi- ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione due volte a settimana, in attesa della celebrazione della prossima udienza.

Advertisement
”Conad”/
Previous articleWhatsapp, Instagram e Facebook non funzionano, problemi in tutta Italia e in Europa
Next articleMontiano. Centesimo compleanno del Maresciallo Maggiore Pasquale Romagnoli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.