Colpo di scena per la morte della 39enne giostrai avvenuta a Mirarare di Rimini martedì scorso. La Procura di Rimini ha indagato il padre per omicidio colposo nei confronti della figlia, morta non per la caduta dalla scala come si era subito ipotizzato, ma folgorata durante un incidente al Luna Park di Miramare.

La donna, Dajana Zambelli, 39 anni, stava lavorando su una delle giostre quando, all’improvviso, è precipitata a terra da un’altezza di circa due metri battendo la testa morendo praticamente sul colpo. All’inizio si credeva fosse stata la caduta a causarne la morte, ma l’autopsia ha invece rivelato che è stata una forte scarica elettrica. Gli esperti stanno ora indagando per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda. Per questo il padre è stato iscritto nel registro degli indagati in quanto intestatario dell’attrezzatura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.