E’ stato denunciato all’Autorità Giudiziaria dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rimini, un uomo di San Mauro Pascoli (FC) per esercizio dell’attività venatoria con mezzi non consentiti. 

Durante uno dei servizi di controllo della caccia, consueti per il periodo, i militari hanno notato, al confine tra i territori dei comuni di Bellaria e di San Mauro Pascoli,  all’interno di un terreno agricolo utilizzato da alcuni cacciatori per l’attività venatoria, un appostamento fisso, mimetizzato nell’ambiente,  dal quale proveniva il suono di un richiamo elettroacustico il cui utilizzo è severamente vietato.

I Carabinieri Forestali intervenivano immediatamente e individuavano il cacciatore in flagranza di reato; gli contestavano quindi il reato penale di detenzione di mezzi non consentiti per l’esercizio dell’attività venatoria.

I militari procedevano come prescritto dalla norma al sequestro dell’arma, del munizionamento e del richiamo elettroacustico.

A due mesi dall’inizio della stagione venatoria i Carabinieri Forestali di Rimini hanno effettuato 316  verifiche, controllato 206 cacciatori e 26  veicoli,  contestato 14 illeciti amministrativi per un totale di € 2.161,00 di sanzioni comminate..  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.