Un minuto per imbrattare i muri e poi non ci sono soldi per cancellarli. Mentre sembra che questi atti di valdalismo siano destinati a restare impuniti. Unico deterrente possibile contro le scritte, l’aumento delle telecamere, ma fino ad un certo punto perché i writer sanno come e dove agire. Scrivono i loro messaggi nei luoghi non ripresi dall’occhio delle telecamere.  A Forlì, in questi giorni sono apparse numerose scritte. Persino nel più frequentato corso della Repubblica i graffitari hanno agito. Il Comune ha già messo in allerta la squadra anti-degrado della Polizia municipale. Ad ogni modo Forlì è sempre più imbrattata. Probabilmente è arrivato in città un gruppo di graffiati che ha trovato terreno fertile.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.