Da giorni non rispondeva al telefono, così sabato mattina gli amici preoccupati dell’anomalia, anche perché la sua auto si trovava parcheggiata e le finestre di casa erano erano completamente chiuse, hanno deciso di denunciare il fatto ai Carabinieri che hanno fatto giungere sul posto i Vigili del Fuoco per forzare la porta di casa.

Una volta all’interno dell’abitazione hanno avuto purtroppo ragione delle loro preoccupazioni: il 65enne si trovava nel letto, ancora in pigiama, morto. L’uomo abitava nei pressi della caserma dei Carabinieri di Civitella.

Al ritrovamento del cadavere è giunto anche il medico legale che ha escluso la morte violenta e che certamente è da attribuirsi ad un improvviso malore che l’ha colto nel sonno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.