Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato la delibera che recepisce i contenuti del verbale di accordo fra Amministrazione comunale e organizzazioni sindacali, siglato il 12 giugno scorso, a sostegno dei lavoratori dell’azienda Mercatone Uno/Shernon Holding s.r.l. residenti a Imola. Ora la delibera verrà sottoposta all’esame del Consiglio comunale, nella seduta di martedì 25 giugno, al fine della sua approvazione finale.

Sospensione del pagamento TARI 2019 – Nel merito, in relazione al pagamento della TARI 2019, la delibera approvata dalla giunta comunale mette a disposizione un fondo di 10 mila euro, a favore dei lavoratori sospesi dalla retribuzione dalla Shernon Holding s.r.l. Milano, residenti nel Comune di Imola.

Queste risorse sono destinate alla: a) sospensione del pagamento delle rate TARI, previste ai sensi dell’art. 18 del vigente Regolamento TARI entro il 30 giugno, 30 settembre e 30 novembre del corrente anno con nuova scadenza 30 giugno 2020 per i lavoratori residenti nel comune e dipendenti alla data del 24.5. 2019 dalla suddetta società e licenziati e comunque sospesi dalla retribuzione dalla stessa; b) allo sgravio Tari 2019 per i lavoratori residenti nel comune e dipendenti alla data del 24.05.2019 che licenziati e comunque sospesi dalla retribuzione dalla società presentino entro il 30/6/2020 una documentazione Isee corrente inferiore o pari a 14.500 euro.

La giunta inoltre conferma la scadenza del 30/6/2020, senza sanzioni ed interessi, per lavoratori residenti nel comune e dipendenti alla data del 24.5.2019, licenziati e comunque sospesi dalla retribuzione dalla società per il pagamento della TARI 2019 dovuta non rientranti nei parametri di cui al punto b). I medesimi potranno presentare richiesta di dilazione che sarà assunta dall’Amministrazione Comunale con atto deliberativo di Giunta Comunale.

Sarà l’Ufficio Tributi Associato ad adottare gli atti necessari alla raccolta delle istanze e alla quantificazione dei contributi ed a trasmettere al gestore Hera s.p.a. l’elenco dei beneficiari che avranno assolto al pagamento TARI mediante l’attuazione del presente provvedimento, una volta concluso il procedimento amministrativo-contabile di assegnazione dei contributi. Mentre l’Ufficio Politiche Sociali assumerà i provvedimenti di impegno e di liquidazione della spesa conseguente al presente provvedimento.

Il Comune al lavoro anche sulle risorse messe a disposizione dalla Regione – L’Amministrazione comunale è al lavoro anche per mettere a disposizione dei lavoratori della Mercatone Uno/Shernon Holding s.r.l. residenti ad Imola una quota parte delle risorse messe a disposizione dalla Regione Emilia Romagna con la delibera del 18 giugno scorso “Misure a carattere straordinario e temporaneo a sostegno dei nuclei coinvolti in crisi aziendali”. Nel complesso la Regione ha stanziato 100 mila euro per il 2019 e 50 mila euro per il 2020, per i Comuni, perché a loro volta li destinino ai nuclei familiari in condizioni di particolare vulnerabilità e difficoltà economica e i cui componenti siano coinvolti in crisi aziendali, senza stipendio e senza ammortizzatori sociali. Risorse che potranno essere mirate ad interventi di sostegno al reddito, in via transitoria e nell’attesa dell’attivazione degli ammortizzatori sociali, quali, ad esempio contributi per il pagamento dell’affitto, delle utenze domestiche, di beni di prima necessità, di spese mediche o con carattere di urgenza nonché esenzioni o agevolazioni riferite a servizi comunali.

Come spiega il vice sindaco Patrik Cavina, presente all’incontro con i sindacati il 12 giugno scorso, insieme agli assessori Mirella Fini e Claudio Frati, “dopo aver firmato il verbale di accordo con i sindacati ci siamo messi subito al lavoro con gli uffici comunali preposti, che ringraziamo per la celerità e qualità del lavoro fatto, al fine di dare risposte tempestive ai dipendenti della Mercatone Uno/Shernon Holding s.r.l residenti a Imola. Inoltre, adesso che la Giunta regionale ha messo a disposizione risorse proprie, inizieremo a lavorare su misure a carattere straordinario e transitorio da destinare sempre a quei lavoratori”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.