“Paladini del Green” è la chiara dimostrazione di come la forza delle idee e della passione possano portare persone in una San Marino invernale e addirittura in un proibitivo lunedì sera.

Ed è così che un pubblico eterogeneo si è mosso sin da Rimini, Riccione e dalle prospicienti vallate del Conca e del Marecchia per onorare la disfida dei 24 Paladini del Green, 12 chef e 12 artisti, che lunedì sera si son dati appuntamento al Centro Congressi Kursaal di San Marino. Decisa la vittoria degli chef, i presenti hanno dato la loro preferenza al cibo, e che cibo! Ma molto apprezzate anche le opere di affermati artisti e fotografi messe in vendita per l’occasione e i cui proventi erano destinati alla giusta causa del San Marino Green Festival 2019. Già perché lo scopo dell’articolata serata era quello di raccogliere fondi per consentire all’organizzazione di muovere i primi passi nella stesura del festival, in attesa di segnali da parte di istituzioni e sponsor.

Ad allietare la serata la voce suadente della cantante sammarinese Valentina Monetta, mentre i vini del Consorzio Vini Tipici di San Marino sono stati sapientemente presentati e abbinati dai sommelier dell’Associazione Tamadà.

Soddisfatto l’organizzatore Gabriele Geminiani che in pochissimo tempo è riuscito a mettere insieme una compagine di 12 artisti e a strappare 12 chef al loro lunedì di riposo. “Ora si tratta di iniziare a lavorare seriamente – ha affermato Gabriele Geminiani in chiusura della serata – il numero zero di un festival green che porta il nome di uno stato e che dovrà distinguersi dai tanti attualmente in essere, è una sfida davvero impegnativa e rischiosa e ci auguriamo che da istituzioni, associazioni di categoria e aziende possa arrivare tutta la collaborazione e il sostegno possibili”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.