Un’estorsione con il metodo mafioso sarebbe stata subita dai familiari di un collaboratore di giustizia. Il fatto sarebbe avvenuto nella provincia di Ravenna. Secondo gli investigatori le responsabili sarebbero tre persone, tutte già pregiudicate, che si ritiene appartengano alla cosca di ‘ndrangheta dei Bellocco di Rosarno, nel reggino. Con quest’accusa questa mattina gli uomini della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Bologna e dello Scico (è il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata) di Roma stanno eseguendo nei confronti dei presunti estorsori una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Gli arresti sono in corso di svolgimento sia in Emilia Romagna che nel Lazio e in Calabria dove si stanno effettuando, contemporaneamente, anche numerose perquisizioni.

Cristina Fiuzzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.