Rimini città d’arte si svela nelle sere d’estate. Dal 26 giugno alla fine di agosto la città apre i suoi scrigni di storia e di cultura ai turisti che affollano la Riviera e ai riminesi che vogliono conoscere meglio le bellezze della propria città. Il Teatro Galli e il Castello Sismondo saranno infatti aperti al pubblico, con la possibilità di visite guidate organizzate da Rimini Reservation e Comune di Rimini, ogni mercoledì e venerdì sera.

“Quelli che erano i ‘cantieri culturali’ diventano veri e propri prodotti turistici – commenta il sindaco Andrea Gnassi – Luoghi di arte, storia, memoria che si spalancano al pubblico per una esperienza culturale unica. Rimini è una città d’arte con una stratificazione millenaria, da Ariminum al Novecento di Fellini, attraversando il rinascimento dei Malatesta e di Leon Battista Alberti, l’ottocento di Luigi Poletti e Giuseppe Verdi. Pagine di storia da raccontare e da svelare ai visitatori che scelgono Rimini per vivere un’esperienza completa, che abbraccia mare, natura, enogastronomia e arte”.

Castel Sismondo, Teatro Galli e uno sguardo sulla Rimini romana

Dal 6 luglio Castel Sismondo ospita la mostra Revolutions 1989-2019, curata dal critico d’arte Luca Beatrice. La mostra, ad ingresso gratuito, racconta attraverso oltre sessanta opere come la caduta del Muro, la rivolta di piazza Tienanmen, la fine della guerra fredda e la prima guerra nel Golfo influenzarono l’arte contemporanea di quegli anni. La straordinaria mostra, allestita fino al 25 agosto, consentirà ai visitatori di scoprire ogni giorno – dal martedì alla domenica, dalle 18 alle 23 – gli spazi del Castello dei Malatesta, gioiello rinascimentale al centro di un importante percorso di riqualificazione urbana e cuore del Museo Fellini.

Revolutions

Per l’occasione il Comune di Rimini propone ogni venerdì fino al 23 agosto una visita guidata, con partenza alle 21.30 che consentirà di godere della mostra e scoprire la storia dei mastio e dell’ala di Isotta.

Dal Quattrocento all’Ottocento, attraversando piazza Malatesta: durante i mesi estivi anche il Teatro Galli, inaugurato lo scorso 28 ottobre e già divenuto cuore pulsante della vita culturale riminese, resta aperto al pubblico dei visitatori. Ogni venerdì fino al 30 agosto infatti sarà possibile visitare le sale del rinato Teatro, con due tour alle 20.30 e alle 21.30. Si potrà inoltre prenotare anche l’aperitivo a teatro, che può essere consumato prima o dopo la visita.

Sempre il venerdì alle ore 21.30 un percorso di visita alla scoperta di Ariminum prenderà le mosse dal Visitor Center “ARimini caput viarum”, una porta di accesso per scoprire i tesori della città e del territorio circostante, per approdare allo straordinario sito archeologico della Domus del Chirurgo che ha riportato in luce, oltre a splendidi mosaici e affreschi, il più ricco strumentario chirurgico dell’antichità.

Ogni giovedì mattina inoltre, fino al 29 agosto è in programma una visita guidata che abbina Domus del Chirurgo e Castello. Il racconto di due dei momenti più importanti della storia della città, l’epoca romana e la signoria malatestiana, si snoda lungo il percorso guidato fra la piccola Pompei nel cuore di Rimini e la residenza-fortezza di Sigismondo Pandolfo Malatesta. Le visite partono alle 11.

Si ricorda inoltre che il Museo della Città e la Domus del Chirurgo sono aperti dal martedì alla domenica e festivi dalle 10 alle 19. Inoltre sia il mercoledì (in concomitanza con la Shopping night) sia il venerdì sera i contenitori culturali della città restano aperti fino alle 23.

Come prenotare le visite guidate

Tutte le visite guidate possono essere prenotate presso il Teatro Galli dal martedì al sabato, oppure telefonando al 329 2103329 dal martedì al sabato dalle 10 alle 18. Il costo di ogni visita guidata è 5 euro a persona (bambini fino a 7 anni gratis). Il numero massimo di partecipanti alle visite è di 30 persone, 25 persone al teatro Galli. E’ consigliata la prenotazione, ma è possibile accettare prenotazioni anche sul posto fino ad esaurimento posti.

E’ possibile prenotare visita guidata al teatro Galli abbinata all’aperitivo al prezzo di 12 euro. E’ possibile organizzare visite guidate in altre giornate, contattando i Musei Comunali tel. 0541 704426 / 28, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Il Compleanno della Biblioteca Gambalunga

In occasione dei 400 anni della Biblioteca Gamablunga l’offerta culturale propone anche visite guidate gratuite alle sale antiche ogni ultimo sabato del mese ogni ora dalle 9 alle 12. La prenotazione è obbligatoria telefonando al numero 0541 704486 a partire dal giorno 15 di ogni mese fino ad esaurimento posti. Si possono richiedere visite guidate gratuite per gruppi, previo appuntamento, scrivendo una mail all’indirizzo fondi.antichi@comune.rimini.it. Ingresso limitato a 10 persone alla volta.

I mercoledì dell’arte di Rimini Reservation

Rimini Reservation ha preparato nuovi itinerari culturali per far scoprire ai turisti i luoghi della cultura ritrovati del centro storico. Tutti i mercoledì dal 26 giugno al 28 agosto le guide di Discover Rimini e di Guidopolis, accompagneranno i visitatori attraverso percorsi tematici – la Rimini romana, la Rimini Malatestiana, la Rimini del Rinascimento, la Rimini dell’Ottocento – che toccheranno i tanti luoghi storici, artistici e identitari della città, dalla Domus al Tempio Malatestiano, passando appunto per due spazi rimessi al centro della vita culturale riminese come Castel Sismondo e il Teatro Galli. Il costo è di 13 euro a persona, gratuita fino a 18 anni. La prenotazione è tramite Rimini Reservation (0541 53399).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.