E’ scattata alle prime luci dell’alba a Riccione l’operazione di “pulizia”, ad opera dei carabinieri di Riccione in collaborazione con gli agenti della Polizia Intercomunale, di alcune ex colonie in stato di abbandono nella zona “Marano”: Serenella, Casa del Bimbo e l’ex hotel Le Conchiglie. Un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto della criminalità diffusa, in spece in materia di reati contro il patrimognio, di diffusione di sostanze stupefacenti, dell’immigrazione clandestina e del degrado urbano.

L’operazione ha portato all’individuazione e al controllo di 32 persone, tutte di nazionalità straniera e regolari, un senegalese accusato essere l’autore di un furto di un portafoglio sull’autobus avvenuto ieri, poi sono stati sequestrati tre smartphone di dubbia provenienza, identificata una persona con 5 grammi di hashish per uso personale.

Il risultato dell’attività congiunta delle forze dell’ordine è stato pubblicamente apprezzato dall’assessore alla sicurezza della Perla Verde, Elena Raffaelli, “grazie per il lavoro preventivo e repressivo dei fenomeni o episodi di rischio per lincolunità svolto”. “Si tratta – ha affermato l’assessore – di controlli programmati e continui pianificati per mantenere sempre alta l’attenzione nonostante il reiterarsi delle occupazione abusive”. Concludendo: “Si restituiscono quei luoghi ai riccionesi e alla legalità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.