È morto questa mattina a Rimini, dopo una lunga malattia, Paolo Fabbri, 81 anni, semiologo, docente universitario, fratello di Gianni, storico gestore della discoteca Paradiso di Covignano. Paolo Fabbri ha insegnato all’estero e in Italia, per l’Università di Bologna fino al 2002 fu docente di Semiotica delle Arti al Dams. Amico di Umberto Eco e Carlo Bo, Fabbri ha lasciato numerosi scritti ed interventi, negli anni aveva anche collaborato con il quotidiano l’Unità curando la rubrica settimanale ‘Parole, parole, parole’. A Rimini, sua città natale è stato direttore fino al 2013 della Fondazione Federico Fellini.

“Intellettuale che ha saputo innovare, esponente fra i più importanti del panorama culturale italiano e della nostra regione”. È il cordoglio del presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

“Apprendo con estrema tristezza della scomparsa di Paolo Fabbri, semiologo noto e persona speciale per eleganza, rispetto e disponibilità”. Così Emma Petitti, presidente del’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.