Villa Verucchio: infastidisce i clienti al centro commerciale “Valmarecchia” e prende a pugni i Carabinieri, arrestato 33enne nigeriana, per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, lesioni e rifiuto di fornire le proprie generalità.

I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria impegnati nel controllo del territorio intensificato in vista della stagione estiva, ieri pomeriggio, sono stati allertati dalla “sicurezza” del centro commerciale “Valmarecchia” di Villa Verucchio e, prontamente, intervenuti hanno individuato l’uomo che stava infastidendo, in maniera persistente, i clienti nel parcheggio.

L’interessato, un 33enne nigeriano rifiutava di fornire i documenti od anche, semplicemente, le proprie generalità e mentre i due militari ci stavano parlando, cercando di risolvere la situazione, il ragazzo ha inspiegabilmente colpito, il più vicino a sè, tirandogli due pugni in pieno volto. Subito immobilizzato dai due operanti veniva arrestato per violenza e resistenza a un Pubblico Ufficiale, lesioni e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale. Giunti alla Stazione Carabinieri di Villa Verucchio, veniva appurata la sua identità attraverso le sue impronte digitali: si tratta di un nigeriano, regolarmente soggiornante anche se, attualmente, senza fissa dimora.

Il Capitano Silvia Guerrini

“Non si è riusciti, tuttavia, a comprendere la motivazione del gesto così rabbioso e violento nei confronti dei militari che ha sorpreso anche molti passanti, il ragazzo non è infatti gravato da provvedimenti di cattura e neanche da altri precedenti penali, ne era armato. Egli non aveva, quindi, nulla da nascondere e nessuna ragione per ferire il carabiniere che aveva davanti” riferisce il Capitano Silvia Guerrini, resta l’ipotesi che fosse sotto l’effetto di qualche sostanza stupefacente o che sia mentalmente disturbato.
In accordo con il PM di turno, l’arrestato veniva trattenuto in camera di sicurezza presso la Compagnia CC di Novafeltria e condotto stamattina in udienza “direttissima” al Tribunale di Rimini. Arresto convalidato e soggetto condannato a 6 mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.