Dal 13 aprile al 16 giugno la città accoglierà i suoi ospiti con i colori, le tinte, le suggestioni e le sfumature che svelano la stagione del risveglio, interpretate da un palinsesto di eventi e iniziative che segneranno questi mesi, a partire dal Giro d’Italia 2019, cuore pulsante della programmazione.

Comincia così, en plein air, sabato 13 aprile con Molecole Show, La Primavera del Giro, il progetto originale dell’assessorato al Turismo, Sport, Cultura, Eventi del Comune di Riccione, creato per inaugurare un anno speciale dedicato allo sport. In piazzale Roma, di fronte al mare, andrà in scena un evento unico ispirato all’immaginario di poter volar via con un grappolo infinito di palloni, una performance di danza aerea dalla scenografia raffinata e elegante, uno spettacolo che rappresenta l’autoritratto di Riccione, città dinamica che punta “alla volata”, mai come quest’anno “in fuga”, che evoca sogni e desideri, che sa stupire ogni giorno cittadini e ospiti.

Molecole Show

Riccione città di tappa è un appuntamento eccezionale e proprio per questo l’amministrazione comunale ha voluto farne il cuore del progetto di primavera. Il Giro d’Italia 2019 sarà all’insegna dell’equilibrio tra cronometro e montagne e, a metà del cammino, domenica 19 maggio, c’è proprio la Sangiovese Wine Stage, la Riccione – San Marino, che offrirà per un’intera giornata uno spettacolo straordinario, quello di una gara dove si compete con il tempo e in cui gli atleti si mettono in gioco sfidando la propria forza e resistenza fisica. Il tutto raccontato da molte ore di diretta mondiale dalla nostra città e dal suo magnifico entroterra.

Viale Ceccarini

Da qui nasce La Primavera del Giro è un vero e proprio progetto artistico collettivo ideato da un team di creativi composto da Impronta Digitale, Laura D’Amico e Anton Luca Nannini, giovani professionisti che con la cura e la supervisione dell’assessorato Turismo Sport Cultura Eventi del Comune, ha tradotto in immagine coordinata e scenografie urbane il format 2019 della primavera di Riccione. Biglie e bici giganti, sfere di luce e colori, cerchi, pois e balloon di ogni dimensione, questi sono i principali elementi, tratti grafici e armoniosi che caratterizzeranno il racconto della città, una narrazione che si trasforma in immaginario e intreccia il grande tema dello sport e del green. Saranno il rosa del Giro e il verde della natura le tonalità di cui si tingeranno strade, piazze e viali di Riccione nel corso di questa stagione, in un’esplosione cromatica e pop che accompagnerà un programma articolato di appuntamenti e iniziative a tema.

Viale Dante

Tra i protagonisti degli allestimenti anche i grandi campioni del ciclismo di oggi, in un’installazione originale fatta di maxi-biglie in collaborazione con Panini, con le nuovissime figurine dell’edizione 2019 del Giro d’Italia in anteprima assoluta per Riccione.

Tra aprile e giugno il cartellone de La Primavera del Giro ospiterà una lunga serie di eventi sportivi di livello nazionale e internazionale che si mescoleranno ai tanti appuntamenti per professionisti e amatori, tutti all’insegna della passione al di là delle classifiche e dei risultati. La spiaggia, il mare, i viali, le piscine olimpioniche dello Stadio del Nuoto e tutti gli impianti sportivi d’eccellenza di Riccione andranno a comporre una vera festa dello sport, che avrà nel suo cuore la tappa del Giro d’Italia salutata sabato 18 maggio da uno spettacolo pirotecnico di fuochi d’artificio sul mare.

Vittorio Brumotti

Tutto ruota intorno al Giro, il grande baricentro che ispira gli allestimenti e il palinsesto eventi. In bilico tra sport e spettacolo lo show di Vittorio Brumotti che martedì 16 aprile attraverserà con le sue spericolate acrobazie i luoghi di Riccione città di tappa. Il ciclismo in Romagna secondo Casadei (19 aprile-16 giugno) è un progetto espositivo site-specific in Villa Mussolini a inaugurare il week-end di Pasqua a trenta giorni dalla nostra cronometro: un allestimento di immagini, visioni e memorabilia dall’archivio fotografico di Secondo Casadei, riccionese doc, leggendario fotoreporter delle bici. La mostra inaugurerà con un talk dedicato alla storia del ciclismo (19 aprile) condotto da Marco Pastonesi con la partecipazione di Davide Cassani, Maurizio Fondriest e altri campioni. Un’altra mostra accompagnerà il racconto del Giro, questa volta negli spazi della biblioteca comunale che nel mese di maggio dedicato ai libri affianca letture, laboratori e spettacoli all’esposizione

La bici tattile – due ruote per apprendere, un progetto di illustrazione realizzato da Fernanda Pessolano a cura della Biblioteca della bicicletta “Lucos Cozza” di Roma. Dopo la tappa del 19 maggio anche il futuro del ciclismo internazionale parte da Riccione con il Giro d’Italia Under 23, la corsa più prestigiosa e ambita del calendario degli atleti più giovani (partenza il 14 giugno), tra gli eventi più attesi della nuovissima Ride Riccione Week (9-16 giugno). In un 2019 che celebra lo sport, Riccione presenta un format originale, una settimana di eventi, incontri, gare e spettacoli dedicati al mondo della bici che si conclude con un appuntamento imperdibile, la Ride Riccione, che trasforma la storica Gran Fondo in tre percorsi, una corsa che raggiungerà nel circuito più lungo la vetta del Cippo del Monte Carpegna, conosciuta in tutto il mondo grazie a Marco Pantani.

E poi il calcio internazionale con l’Adria Cup (18 – 21 aprile), il beach volley con il grande evento del Beach Line Festival (dal 22 al 28 aprile), il triathlon del Challenge Riccione (4-5 maggio), la grande scherma al Playhall (13-22 maggio). Lo sport attraversa paesaggio, scenografie e programmazione di Riccione in una primavera che scommette anche sulla cultura e sull’arte con un palinsesto di spettacoli, market e mostre davvero unico.

Silvio Orlando

Il cartellone della Primavera del Giro ad aprile si incrocia con quello della scena, con due proposte firmate Riccione Teatro, il nuovo spettacolo di Lucia Calamaro con Silvio Orlando (Si nota all’imbrunire) che conclude La Bella Stagione 18\19 dello Spazio Tondelli (20 aprile) e un appuntamento off il lunedì di Pasquetta (22 aprile) nel bel parco di Villa Mussolini con il concerto (data unica in Italia) di Kendy Gable e Claudio Donzelli (Mighty Oaks), un live intimo e profondo, piano, chitarra e voce, che unisce la tradizione cantautorale americana e la musica classica contemporanea.

Enrico De Luigi

Dalla Villa Mussolini alla Villa Franceschi, passeggiando per i viali, la città si trasforma in paesaggio botanico, fatto di fiori e piante, di colori e progetti speciali che abbracciano l’artigianato e le arti, il design e il territorio. Dai flower market in viale Gramsci (12-13 aprile) e in viale Dante (11-12 maggio) alla presentazione di Photosynthesis Experience (11 maggio) nella splendida Villa Franceschi, un progetto evento unico di natura espositiva e performativa che inaugurerà nel mese di giugno, volto a valorizzare il giardino e le opere della collezione permanente della Galleria d’arte moderna e contemporanea; una mostra “viva”, work in progress, che unisce arte e mondo floreale e botanico, immagini e pittura, video e installazioni, workshop e eventi, un “vivaio artistico” ideato dal fotografo Enrico De Luigi con la partecipazione di artisti come Filippo Zaghini, Enrico Pantani e Gola Hundun e in collaborazione con realtà e associazioni del territorio come la neonata Officina Fotografica Riccione. Due luoghi straordinari e unici di Riccione, immersi nel verde e nella storia antica e recente, come l’ex fornace e il Castello degli Agolanti, saranno protagonisti di due handmade market originali dedicati all’artigianato di qualità: Wanderlust (27-28 aprile) e Lo Smanèt (25-26 maggio) ideati e organizzati da due creative del territorio, Deborah Giordano e Stephanie Baker.

Dal 30 maggio al 2 giugno torna il Riccione DIG Festival appuntamento molto atteso dai reporter di tutto il mondo con un programma straordinario di eventi e visioni dedicate al giornalismo d’inchiesta, con i premi internazionali e una giuria di prestigio presieduta in questa edizione da Naomi Klein. Un evento straordinario seguirà la serata di premiazione del festival (1 giugno), una serata di musica unica e irripetibile, un concerto allo Spazio Tondelli in cui la grazia e la malinconia del cantautore Giorgio Poi, apripista di una nuova generazione musicale italiana, andranno a braccetto con le sonorità noise dell’icona indie-rock Thurston Moore, bandiera dei leggendari Sonic Youth di cui è stato anche il cofondatore nel 1981.

Sono moltissimi gli appuntamenti della Primavera del Giro, toccano temi, quartieri, vocazioni e desideri. Mostre, festival, pedalate, una speciale caccia al tesoro, eventi gourmet e bollicine, storia e tradizione, giochi, musica, teatro e danza. Così Riccione fa il suo giro, ed è pronta alla volata, con lo sguardo dritto sul futuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.