Nel corso della mattinata di ieri martedì 09 luglio i Carabinieri della Stazione di Viserba, unitamente ai militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Rimini e con l’attivo supporto di un elicottero del 13° Elinucleo di Forlì, nell’ambito di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale e di tutela del patrimonio boschivo, disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini, Col. Giuseppe Sportelli, d’intesa con il Comandante del Gruppo Forestale di Rimini, Col. Aldo Terzi, hanno effettuato un incisivo controllo al campo nomadi, sito in via Islanda, nonché alle aree boschive nei pressi della zona in questione.

Nel corso dei controlli all’interno del campo una coppia di giostrai del posto, entrambi già noti alle forze dell’ordine in quanto gravati da precedenti di polizia, sono stati deferiti in stato di libertà all’A.G. di Rimini per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I due coniugi, lui 52enne e lei 49enne, nel corso della perquisizione della roulotte a loro in uso, venivano trovati in possesso di gr. 90 circa di marijuana essiccata, riposti in un recipiente di vetro occultato in un piccolo capanno in legno adiacente alla roulotte in questione.

Nel medesimo contesto, in una zona in stato di abbandono situata nelle adiacenze del citato campo, sulla riva sinistra del fiume Marecchia, gli operanti rinvenivano e sottoponevano a sequestro n. 107 piante di canapa indiana, alte dai 90 ai 150 cm, coltivate in vasi di plastica, nascoste tra la fitta vegetazione. In un piccolo capanno venivano altresì rinvenute 4 piante in fase di essiccazione, dal peso di circa grammi 700,00, nonché fertilizzanti e materiale vario occorrente per la coltivazione dello stupefacente. Decisivo è stato il contributo fornito da un velivolo del 13° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Forlì, che sorvolando la zona impervia, della sponda del fiume Marecchia, tra la pista ciclabile ed il campo nomadi, ha permesso di individuare le piante di marijuana nascoste da sguardi indiscreti tra l’alta vegetazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.