Purtroppo c’è un focolaio Covid 19 nella struttura per disabili a Gatteo, al Don Ghinelli. Sono 18 ad ora – lunedì 22 febbraio – le persone positive. Otto di questi sono ospiti, dieci invece gli operatori che lavorano all’interno della struttura. Ci sarebbero degli operatori ricoverati al Bufalini di Cesena e altri al reparto Roverella, sempre di Cesena, mentre altri sono in domiciliare. La struttura ha 28 ospiti e si avvale di 16 operatori tra quelli diurni e quelli giornalieri; il primo caso di positività si è registrato il 9 febbraio scorso. Logicamente la notizia ha destato molta preoccupazione nella cittadina di Gatteo, e, anche il sindaco Gianluca Vincenzi, è dello stesso avviso. “Purtroppo, non avere dato la possibilità al personale dei centri socio riabilitativi residenziali di essere vaccinati in prima battuta come è avvenuto con i dipendenti sanitari pubblici, è stato un errore – commenta il primo cittadino – . Infatti chi lavora all’interno di queste strutture potrà effettuare la prima dose solo nello scaglione degli over 80. Sono in contatto quotidiano con l’Ausl già dalla segnalazione del primo caso, sperando che con il protocollo, applicato da subito, si possano avere risultati positivi per tutte le persone coinvolte”.

Cristina Fiuzzi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.