La Shoes Academy funziona: su undici partecipanti al progetto, dieci hanno trovato lavoro (l’unico che non lavora è perché ha rinunciato a due offerte). Risultato: il progetto ideato dalla scuola internazionale del Cercal insieme a un gruppo di aziende del distretto della calzatura di San Mauro Pascoli – Sergio Rossi, Baldinini, Calzaturificio Casadei, Calzaturificio Catia, GGR, Giovagnoli, Greymer, Pollini, Giglioli Production, Smart Leather, Giuseppe Zanotti, Punto Piu’, Tacchificio Zanzani – per rispondere alla richiesta di figure ad alta specializzazione ha dato i suoi frutti. E soprattutto ha risposto a una concreta alla criticità del ricambio generazionale delle maestranze più qualificate, problematica avanzata da numerose aziende della scarpa.

Le imprese hanno partecipato all’iniziativa collaborando alla progettazione dell’attività, portando la propria esperienza del settore calzaturiero e la conoscenza del mercato del lavoro definendo le figure richieste. Ad affiancare CERCAL anche un Gruppo Tecnico e di Coordinamento con il compito di sovrintendere e monitorare l’andamento dell’attività e di valutarne gli esiti.

Il progetto ha visto la partecipazione di undici giovani che hanno preso parte a un corso intensivo (600 ore), prima nella scuola del Cercal (attività didattica e di laboratorio), poi direttamente in azienda. Sei le imprese del distretto che hanno ospitato gli stage previsti dal percorso: Casadei, GGR, Giglioli, Pollini, Sergio Rossi, Smart Leather.

Decisamente soddisfacenti i risultati finali con l’inserimento nel mondo del lavoro da parte di tutti i partecipanti. Il corso era gratuito, in quanto finanziato dal Fondo Sociale Europeo attraverso la Regione Emilia Romagna.

“Questo progetto ci dice una cosa fondamentale: le competenze specialistiche possono essere costruite attraverso la collaborazione tra mondo della formazione e imprese del territorio – spiega Serena Musolesi, direttore del Cercal – Un distretto può crescere e avere un futuro se riesce a trasmettere il suo know-how di conoscenze tecnico-produttive alle giovani generazioni. Shoes Academy è andato in questa direzione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.