L’Italia impazzisce per l’oro della Pellegrini. Federica Pellegrini è leggenda.E’ la più grande nuotatrice italiana di sempre e la migliore al mondo nei 200 metri stile libero della storia (il tempo di oggi 1’54″22).

Così una strepitosa Federica Pellegrini ha vinto “la sua gara”, i 200 stile libero, ai mondiali di nuoto in Corea del Sud conquistando la quarta medaglia d’oro (oltre a tre di argento e una di bronzo) in carriera su otto finali.  Per l’azzurra il tempo di 1.54.22.  “Io non ci credo ancora, mai avrei immaginato l’oro. Io infinita? Si”. Federica Pellegrini in lacrime di gioia celebra l’ennesimo successo di una carriera straordinaria, con il quarto titolo colto ai mondiali di Gwangju.

“In acqua ho fatto quello che ho voluto, sentendomi come volevo 50 dopo 50. Incredibile il tempo che ho fatto, significa che tutto il lavoro che stiamo facendo paga tanto, come non mai”. Così, a Raisport le parole di Federica Pellegrini subito dopo aver vinto il quarto oro iridato in carriera ai Mondiali di Gwuanju. “Sono molto contenta perché è il mio ultimo Mondiale – continua – piango non per dispiacere ma per felicità” ha detto commuovendosi. “A me piace lavorare perché mi piace trarre i risultati del lavoro che ho fatto. Non sempre è arrivato nella mia carriera. Oggi me la stavo facendo sotto come non mai, abbiamo deciso di fare questa gara al Sette Colli. A 31 anni sono felice: Budapest è stato fortemente voluto ma mai avrei immaginato l’oro, arrivando qui sono successe cose strane una dietro l’altra e mi sono trovata a giocarmi qualcosa di importante quasi di passaggio. Il tempo mi sorprende ancora di più”.

Nella gara di oggi la medaglia d’argento è andata all’australiana Ariarne Titmus in 1.54.66, bronzo per la svedese Sarah Sjoestroem che ha accusato un leggero malore al termine della gara.

Nata a Mirano (Venezia), il 5 Agosto 1988, esordisce nel nuoto internazionale a solo 15 anni. Erano i mondiali di Barcellona del 2003 e Federica gareggiava come staffettista della 4 x 100 stile. L’anno successivo la sua forza travolge il nuoto italiano: gareggia in tutte le distanze, dai 50 ai 400m stile libero, stabilendo sempre il miglior tempo a livello nazionale. E’ nata una stella.

Inevitabile, quindi, la sua convocazione nei Giochi Olimpici di Atene 2004. E proprio alle olimpiadi di Atene tutto il mondo scopre il suo nome. Stando a quanto riportato dal sito nuotounostiledivita.it, all’età di 16 anni e 12 giorni, vince l’argento nei 200 m stile libero.

La Pellegrini diventa così la più giovane atleta italiana a salire su un podio olimpico individuale.

Federica Pellegrini, palmares

Per il primo oro bisognerà attendere le successive Olimpiadi di Pechino 2008: Federica sale sul gradino più alto del podio per la prima volta nella storia del nuoto olimpico femminile italiano. La gara? I 200 m stile libero, la sua gara. Incredibile come a soli 20 anni di età Federica Pellegrini sia già nell’olimpo del nuoto mondiale. Nel palmarés manca però ancora una medaglia importante: l’oro ai campionati mondiali. Nel 2009 si disputano in casa, a Roma. E Federica non si lascia scappare l’occasione. Ora è leggenda.

Una carriera davvero straordinaria costellata di record del mondo e medaglie. In base a quanto riportato dal sito nuotounostiledivita.it, Federica ha conquistato un oro e un argento olimpico, 11 medaglie mondiali di cui 6 ori e 15 medaglie europee di cui 7 ori, oltre alle varie medaglie conquistate nei campionati in vasca corta e i titoli italiani (113 ori, 27 argenti e 14 bronzi).

Gregorio Paltrinieri è Oro

Gregorio Paltrinieri è Oro negli 800 sl. 

Gregorio Paltrinieri conquista la medaglia d’oro ai mondiali di nuoto di Gwangju negli 800 stile libero. Per l’italiano anche il nuovo record europeo della specialità in 7:39:27. Quinto l’altro italiano in gara, Gabriele Detti, che era campione del mondo in carica. Sul podio al secondo posto il norvegese Christiansen, terzo il francese Aubry.  “Sono contentissimo, una gara bella. Non so bene i tempi, ho cercato di andare forte e mettermi sul mio ritmo. Il vantaggio mi ha fatto ben sperare e sono veramente contento”. Gregorio Paltrinieri commenta la medaglia d’oro negli 800 sl ai Mondiali. “Dovevo imporre un ritmo forte, senza esagerare. Sono contento perché erano 4 anni che non facevo un 800 fatto bene, è il primo dopo tanto tempo e sono contentissimo”, ha aggiunto. Deluso per il quinto posto Gabriele Detti, che però ha commentato: “Sono contento che il titolo sia rimasto in casa”. –

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.