Udinese-Fiorentina 0-2
La Fiorentina si prende tre punti pesanti a Udine, centrando il quinto successo di fila. Non succedeva dall’ottobre 2015 ed è anche la quarta vittoria nelle ultime 5 trasferte. Un trend da Champions che fa da contraltare all’infinito tunnel di sconfitte dell’Udinese, giunta al settimo ko di fila e sprofondata in una crisi impronosticabile dopo l’entusiasmante cammino che aveva iniziato Oddo. Un gol per tempo, 0-2, Veretout-Simeone.
Pioli ritrova Biraghi e Benassi, reduci dalla squalifica, con Milenkovic al posto di Laurini e preferisce Dabo a Cristoforo a centrocampo, ma la sorpresa è in attacco con Falcinelli e Simeone in panchina. Oddo rilancia Samir in difesa e in mediana innesti Widmer, Barak, Hallfredsson e Giuseppe Pezzella, in avanti Ingelsson, Jankto e Ali Adnan.

Udinese (3-5-2): Bizzarri, Stryger Larsen, Danilo, Samir, Widmer, Barak, Hallfredsson (1′ st Jankto), Balic, Giuseppe Pezzella (1′ st Ingelsson), De Paul (27′ st Lasagna), Perica. A disp.: 22 Scuffet, 25 Borsellini, 11 Zampano, 17 Nuytinck, 20 Maxi Lopez, 21 Pontisso, 53 Ali Adnan, 69 Ndreu. All.: Oddo.
Fiorentina (4-3-2-1): Sportiello, Milenkovic, German Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, Benassi, Dabo, Veretout, Saponara (22′ st Gil Dias), Chiesa (42′ st Eysseric), Falcinelli (22′ st Simeone). A disp.: 22 Cerofolini, 97 Dragowski, 2 Laurini, 15 Maxi Olivera, 19 Cristoforo, 27 Lo Faso, 51 Hristov, 76 Bruno Gaspar. All.: Pioli.

Arbitro: Banti
Reti: pt 29′ Veretout (rig.); st 26′ Simeone.
Ammoniti: Hallfredsson, German Pezzella, Vitor Hugo, Chiesa, Saponara, De Paul.

Atalanta-Sampdoria 1-2

Una rete di Duvan Zapata a cinque minuti dal termine segna la sconfitta a Bergamo dell’Atalanta con la Sampdoria. Il successo blucerchiato riapre totalmente la corsa all’Europa League: Samp, Atalanta e Fiorentina hanno infatti ora tutte 47 punti. Nel primo tempo gol di Caprari. Nella ripresa pareggia Toloi. Di Zapata la rete che vale tre punti.
Giampaolo rivoluziona la sua formazione lasciando fuori due pilastri come Torreira e Quagliarella, così in attacco il tandem è Caprari-Zapata, in mezzo al campo Capezzi affianca Linetty e Praet, in difesa Andersen con Ferrari al centro. Gasperini punta sulla coppia Petagna-Gomez, con Cristante suggeritore, in difesa spazio a Toloi, Mancini e Masiello.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Mancini, Masiello; Castagne, De Roon (dal 10′ s.t. Haas), Freuler, Heteboer (dal 18′ s.t. Barrow); Cristante; Petagna (dal 34′ s.t. Cornelius), Gomez. A disp.: Rossi, Gollini, Palomino, Gosens, Caldara, Bastoni, Melegoni. All.: Gasperini.
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Andersen, Ferrari, Murru (dal 20′ s.t. Regini); Linetty, Capezzi, Praet; Alvarez (dal 41′ Ramirez); Caprari (dal 39′ s.t. Verre), Zapata. A disp.: Tozzo, Belec, Sala, Silvestre, Stijepovic, Tessiore). All.: Giampaolo.

Arbitro: Pasqua.
Reti: pt 43′ Caprari (S), st 21′ Toloi (A), 39′ Zapata (S).
Ammoniti: Petagna, Gomez, Praet, Zapata, Ramirez.

Genoa-Cagliari 2-1
Prima la rete di Lapadula, poi il pareggio con Barella su rigore ma al 44′ l’eurogol di Medeiros chiude il match che fa tornare a vincere il Genoa quando non se l’aspettava, contro un Cagliari cui forse anche il pari sarebbe andato un po’ stretto. Ballardini e Lopez cambiano parecchi uomini: nei liguri ci sono a sorpresa Cofie e Medeiros dall’inizio, gli ospiti rivoluzionano il centrocampo con Ionita e Dessena al posto di Padoin e Deiola.

Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Rossettini, Zukanovic; Rosi (24′ st Pereira), Hilkemark, Cofie, Bessa (34′ st Omeonga), Laxalt (39′ st Migliore); Medeiros, Lapadula. A disp.: Lamanna, Zima, Spolli, Rigoni, Lazovic, Rossi, Pandev. All.: Ballardini.
Cagliari (3-5-2): Cragno; Andreolli, Ceppitelli (19′ st Castan), Pisacane; Farago’, Dessena (41′ st Deiola), Barella, Ionita, Lykogiannis; Sau (16′ st Ceter), Pavoletti. A disp.: Rafael, Crosta, Romagna, Giannetti, Padoin, Miangue, Cossu. All.: Lopez.

Arbitro: Maresca.
Reti: st 8′ Lapadula, 53′ Barella (rig), 89′ Medeiros.
Ammoniti: Sau, Ceppitelli, Andreolli, Pereira e Castan.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.