Torino-Inter 1-0
Granata concreti e determinati; nerazzurri belli ma sfortunati: Torino- Inter finisce 1-0. A decidere la sfida l’ex di turno Adem Ljajic. Partita giocata meglio dai nerazzurri che sciupano diverse palle gol colpiscono un palo con Rafinha, senza contare le parate di Sirigu.

Torino (3-4-2-1): Sirigu; N’Koulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Baselli (35′ st Acquah), Obi (43′ st Valdifiori), Ansaldi; Ljajic, Iago Falque (28′ st Edera); Belotti. A disp.: Ichazo, V. Milinkovic-Savic, Molinaro, Bonifazi, Berenguer, Barreca. All.: Mazzarri
Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio (43′ st Ranocchia); Brozovic, Gagliardini; Candreva (14′ st Rafinha), B. Valero (23′ st Karamoh), Perisic; Icardi 5. A disp.: Padelli, Berni, Lisandro, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti. All.: Spalletti

Arbitro: Tagliavento
Rete: 36′ Ljajic (T)
Ammoniti: Miranda, Brozovic, Gagliardini (I); Belotti, Baselli (T)

Roma-Fiorentina 0-2

La Fiorentina è la squadra pià calda di tutta la Serie A e si vede. La sesta vittoria consecutiva dei toscani è della Roma che dall’Olimpico escono con uno 0-2 che fa male. Reduce dal ko del Camp Nou, e in vista della ‘mission impossible’ nel ritorno di martedì, Di Francesco decide di lasciare a riposo diversi titolari, ma i sostituti, come Gonalons a Defrel, deludono le attese. Decidono Benassi e Simeone nel primo tempo, la reazione della squadra di Di Francesco è generosa ma confusa e produce due legni (Schick e Fazio).

Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas (13′ st Kolarov), Fazio, Juan Jesus; Nainggolan, Gonalons, Strootman (23′ st Florenzi); Defrel (1′ st Schick), Dzeko, El Shaarawy. A disp.: Lobont, Skorupski, Pellegrini, Capradossi, De Rossi, Gerson, Silva. All.: Di Francesco.
Fiorentina (4-3-2-1): Sportiello; Laurini, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Dabo, Veretout; Eysseric (13′ st Gil Dias), Saponara (24′ st Milenkovic); Simeone (44′ st Falcinelli). A disp.: Dragowski, Cerofolini, Maxi Olivera, Cristoforo, Sottil, Lo Faso, Hristov, Bruno Gaspar. All.: Pioli.

Arbitro: Fabbri
Reti: 7′ Benassi (F), 39′ Simeone (F)
Ammoniti: Vitor Hugo, Laurini (F); Dzeko, El Shaarawy, Juan Jesus, Bruno Peres (R)

Spal-Atalanta 1-1

Spal e Atalanta finisce 1-1 lo scoppiettante anticipo della 31esima giornata di Serie A: De Roon su calcio di rigore agguanta il momentaneo vantaggio della Spal firmato da Cionek. Semplici deve rinunciare a Mattiello (sostituito da Costa), Gasperini mischia ancora una volta le carte e schiera una Dea camaleontica, con Mancini e Palomino preferiti a Toloi e Caldara (non al meglio), e Cristante a fungere da trequartista, posizione occupata dallo sloveno Ilicic, ieri out.

Spal (3-5-2): Meret; Cionek, Salamon, Felipe; Lazzari, Grassi, Viviani (dal 31′ st Everton Luiz), Kurtic, Costa; Paloschi (dal 47′ st Floccari), Antenucci. A disp. Gomis, Marchegiani, Boccafoglia, Konate, Everton, Schiavon, Vitale, Vaisanen, Bonazzoli. All. Semplici
Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Mancini, Palomino (dal 23′ st Barrow), Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Petagna (dal 1′ st Cornelius), Gomez (dal 46′ st Toloi). A disp. Gollini, Rossi, Bastoni, Caldara, Toloi, Barrow, Castagne, Haas, Melegoni, Cornelius. All. Gasperini

Arbitro: Damato
Reti: pt Cionek (S) al 39′, st De Roon (A) rig. al 33′
Ammoniti: Cionek (S), Petagna (A), Lazzari (S), Freuler (A).

Benevento-Juventus 2-4

I bianconeri espugnano il “Vigorito” grazie a un tris di Dybala con due penalty. Non basta ai sanniti la doppietta del gigante Diabaté. Nel finale Douglas Costa chiude i conti (2-4). Una Juve arrabbiata che schiaccia il Benevento nella sua metà campo, si gioca a una sola porta in avvio. De Zerbi si affida al gigante Diabatè con i rientri di Puggioni, Sagna, Sandro e Guilherme che cambiano volto alla formazione sannita. Allegri cambia tutto rispetto alla sfida contro il Real. Juve subito padrona del campo, con il Benevento costretto a ripiegare cercando di limitare gli spazi.

Benevento (4-2-3-1): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Venuti; Viola, Sandro (36′ st Del Pinto); Brignola (18′ st Cataldi), Guilherme, Djuricic; Diabaté (25′ st Iemmello). A disp.: Brignoli, Rutjens, Coda, Gyamfi, Billong, Sanogo, Volpicelli, Lombardi, Sparandeo. All. De Zerbi
Juventus (4-3-2-1): Szczesny; Lichtsteiner, Benatia, Rugani, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic, Matuidi (18′ st Higuain); Cuadrado (13′ st Douglas Costa), Dybala; Mandzukic (33′ st Khedira). A disp.: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Howedes, Asamoah, De Sciglio, Bentancur, Sturaro. All. Allegri

Arbitro: Pasqua
Reti: pt 16′ Dybala (J), 24′ Diabate (B), 48′ Dybala (J) rig, st 6′ Diabate (B), 29′ st Dybala (J) rig
Ammoniti: Mandzukic

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.