E’ partito, con la presentazione ufficiale del 14 aprile a tutti gli allievi, il nuovo progetto del Budokan Karate San Mauro Pascoli rivolto ai giovanissimi del gruppo.

Dopo i brillanti successi raggiunti con il primo progetto Budokan, quello della Squadra Agonisti dedicato ai ragazzi più grandi impegnati in gare regionali e nazionali, dal 2022 nasce il corso Preagonisti dedicato ai più giovani, che hanno meno esperienza in gare di alto livello.

Il gruppo è composto da 13 atleti del Budokan San Mauro, 7 maschi e 6 femmine, di età compresa fra i 9 e 12 anni ed è seguito dal Maestro Daniele Arcangeli 5° Dan e l’Istruttore Marco Marzaloni 2° Dan.

Oltre ai due allenamenti di karate a San Mauro, questo terzo allenamento aggiuntivo nella sede di San Vito sarà dedicato alla specializzazione nel kata e kumite da gara, e porterà il gruppetto, fra qualche anno, a formare la futura Squadra Agonisti del Budokan.

Nel corso della presentazione è intervenuto Claudio Campedelli, che collabora da anni nei progetti del Budokan, e che ha parlato direttamente al gruppo preagonisti, complimentandosi con loro per l’impegno che stanno dedicando a questa disciplina e ricordandogli di dare sempre il massimo soprattutto per la crescita di se stessi non solo per vincere una coppa.

Infine i maestri Daniele Arcangeli, insegnante del corso, e Andrea Silenzi, responsabile tecnico del Budokan, hanno presentato i ragazzi ai propri compagni di allenamento invitando tutti coloro che volessero dedicare qualche ora in più del proprio tempo per migliorarsi, di aggiungersi al gruppo.

Il messaggio che i maestri hanno voluto dare ai ragazzi è che il futuro di tutti noi prende strade diverse in funzione delle scelte che facciamo. E che diventare campioni non è il risultato della decisione presa il giorno prima, ma di un duro lavoro portato avanti attraverso gli anni. L’invito a tutti è stato quello di avere il coraggio di fare scelte difficili, come quella di dedicare più tempo possibile al karate e al proprio sport. Scelte facili portano a risultati modesti, scelte difficili portano a diventare dei campioni.

Infine i complimenti agli atleti Elisa Brigliadori e Matteo Berardi per i bellissimi risultati ottenuti al recente Trofeo delle Regioni, sono serviti anche a ricordare ai più piccoli che scegliere il sacrificio e l’impegno in quello che si fa, prima o poi porta a grandi soddisfazioni.

”Conad”/
Previous articleE’ morta a 77 anni Catherine Spaak
Next articleMario Draghi positivo al Covid

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.