È entrata nel vivo la 25esima edizione di Sportinfiore, la manifestazione nazionale di AICS Associazione Italiana Cultura Sport, ospitata a Riccione e Rimini.

Da qualche giorno, oltre 3mila partecipanti tra atleti, accompagnatori e personale tecnico, provenienti da 15 differenti regioni d’Italia, hanno “invaso” strutture sportive e ricettive per una kermesse che si concluderà domenica prossima, 5 maggio. In tutto sono previste circa 700 gare, tutte a ingresso libero e aperte al pubblico, per assegnare i titoli iridati dell’Associazione in differenti discipline.

Ad aprire le danze è stato il MamaNet, la disciplina sportiva riservata alle mamme introdotta nel nostro Paese da AICS. Il Campionato Nazionale, che ha visto a Riccione la partecipazione di 11 formazioni da tutta Italia, in rappresentanza di un movimento che oggi coinvolge oltre un migliaio di donne nel Paese, si è concluso con il successo della rappresentativa di Forlì Porta Schiavonia, che in finale ha superato Firenze; sul terzo gradino del podio, un’altra formazione romagnola, Forlì Porta San Pietro.

Nel frattempo, hanno preso il via allo Stadio del Nuoto di Riccione anche le gare di Nuoto, da sempre specialità “regina” di Sportinfiore: in questi giorni, atleti di tutte le età sono impegnati nella Rassegna Nazionale Giovanile (7-13 anni) e negli Swimming Games Open, riservati alle categorie Ragazzi, Juniores ed Assoluti (dai 14 anni in su) e aperti sia agli atleti AICS sia ai tesserati della Federazione Italiana Nuoto. Il programma prevede gare su varie distanze nei diversi stili, insieme a staffette (stile libero e miste), staffettone (con 6 atleti per squadra) e la spettacolare “Australiana”, gara sui 50 metri a eliminazione diretta. Quest’anno, i migliori atleti avranno anche la possibilità di essere selezionati per far parte della rappresentativa italiana ai prossimi CSIT World Sports Games, i campionati mondiali dello sport amatoriale in programma a luglio in Spagna.

Nei prossimi giorni, inoltre, sempre Riccione ospiterà i Campionati Nazionali di Judo: al Play Hall Palasport (viale Carpi) sono in programma gare agonistiche per le categorie Esordienti, Cadetti e Juniores/Seniores (maschili e femminili), e promozionali (Ragazzi e Fanciulli, di varie categorie di peso). Anche qui, le competizioni sono aperte sia ai tesserati AICS che a quelli federali.

Sportinfiore, come detto, è sport per tutti: per questo al Bocciodromo del Dopolavoro Ferroviario di Rimini, è in programma anche un torneo di Bocce aperto a persone con disabilità cognitiva o psichica, che parteciperanno in coppia con giocatori esperti oppure con familiari, amici ed educatori; prevista anche una categoria riservata a formazioni composte da bambini (3 – 11 anni) e adulti, per unire le generazioni all’insegna della pratica sportiva.

AICS Associazione Italiana Cultura Sport si conferma anche in questo modo un ente impegnato da più di 50 anni nella promozione di attività dilettantistica sportiva a livello nazionale; oggi rappresenta una delle principali associazioni italiane per importanza ed impegno (in ambito sportivo, ma anche culturale, sociale, turistico ed ambientale) con oltre un milione di associati, più di 10mila circoli, 20 Comitati regionali e 120 provinciali dislocati in tutto il Paese.

Organizzato dalla Direzione Nazionale AICS Dipartimento Sport con la collaborazione del Comitato Regionale AICS Emilia-Romagna e del Comitato Provinciale di Rimini, Sportinfiore gode del patrocinio della Regione Emilia-Romagna e dei Comuni di Riccione e Rimini. Partner dell’iniziativa sono Allianz e Fictus Federazione Italiana degli Enti Culturali, Turistici, Sportivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.