Allagamenti e frane. La giornata molto piovosa sta creando una serie di problemi in tutta la Regione. In Romagna i fiumi si sono ingrossati paurosamente. Ancor più preoccupanti sono i torrenti e i fossi. Il Sindaco di Gemmano e Presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi sta seguendo la situazione di tutta la provincia e nel suo profilo Facebook ha postato delle foto di alcuni tratti dove la situazione è preoccupante, a Montescudo-Montecolombo e Gemmano.

Montescudo-Montecolombo e Gemmano.

Task force in azione. La Protezione Civile è in allerta ovunque, in tutta la Regione Emilia Romagna e a San Marino con presidi notturni nei punti critici. Nel Modenese sono stati chiusi al traffico alcuni punti. A Cesenatico, Bellaria e Cervia fiato sospeso e tecnici al lavoro. Nel Forlivese e nel Cesenate preoccupano i fossi in Collina che non ricevono più acqua e sono in gran parte straripai. Il Bidente e il Savio si sono ingrossati nelle ultime tre ore e adesso fanno paura. Il Voltre, a Teodorano di Meldola, nell’omonima valle che comprende la frazione di Voltre a Civitella di Romagna ha raggiunto Soglia 2 di criticità, ossia – spiegano gli esperti di Meteo Pedemontana forlivese – il passaggio di una piena con diffusi fenomeni di erosione e trasporto solido. I fiumi Bidente, Savio e Rabbi sono a Soglia 1. I sindaci di Ravenna, Forlì e Cesena sono in costante collegamento con la Protezione e coi loro tecnici. 

La Diga di Ridracoli ha praticamente raggiunto il livello di sfioro, mancano 8 centimetri anche se il vento che soffia verso il lago non fa ancora tracimare.

AGGIORNAMENTO DELLE 22.24

LA DIGA DI RIDRACOLI E’  PIENA E STA TRACIMANDO

L’acqua ha raggiunto i 557,32 metri sul livello del mare e l’acqua sta defluendo piano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.