Cesena come Sanremo. Il Manuzzi come l’Ariston. Hanno diverse cose in comune il ‘nuovo’ (e sempre più vincente) Cavalluccio e questo Festival ormai agli sgoccioli.

MAMMA RAI – Ed allora, Beppe Angelini, è un po’ come Claudio Baglioni. Tutti e due se ne fottono delle critiche, delle polemiche, delle gufate. E rispondono coi…fatti. Sul campo. O sul palco. Il primo portando tanti punti nella cascina di Patrignani e soci (gli ultimi tre, meritatissimi, sono arrivati oggi col Santarcangelo). Il secondo regalando (ancora) ottimi ascolti a Mamma Rai. Entrambi potevano fare meglio? Vero, verissimo. Entrambi potevano puntare di più sulla…qualità? Vero, verissimo. Epperò…ac dù maròn.

LA SOBRIETA’ – Il miglior duetto visto sul palco dell’Ariston? Achille Lauro con Morgan. Adrenalina pura. Rock and roll, energia e ‘sballo’ all’ennesima potenza. Ragazzi, che coppia! La coppia perfetta. La coppia (inedita) che mancava. Attualmente, in Italia, c’è un tandem migliore (magari ‘solo’ un po’ più sobrio, ehm ehm…) di questo? Sì, si trova a pochi chilometri dalla foce del Rubicone. A Cesena, per la precisione. Ed è composto da Ricciardo (oggi a secco con i clementini: pazienza, ha già segnato 15 gol…) ed Alessandro (per lui, contro il Santarcangelo, è arrivato l’ennesimo assist stagionale…): che spettacolo! Sì, spettacolo vero.

CORAZZATA – L’ultimo hit di Nek? Si chiama ‘Mi farò trovare pronto’. Ad essersi fatto trovare pronto non è però soltanto il buon Filippo. Ma anche questo ‘nuovo’ Cesena che, a parte qualche piccola (e diciamolo pure, giustificata) battuta a vuoto, in questi mesi ha sempre risposto ‘presente’. Dimostrando con i fatti di essere la super-corazzata di questo girone sì insidioso ma, comunque (ammettiamolo…), non propriamente impossibile. A proposito: oggi nel derby si sono fatti trovare pronti anche (anzi, soprattutto) i ‘goleador di giornata’ Campagna, Tortori e Fortunato. Più Valeri (partitone!), De Feudis (il Conte è sempre il Conte) e Angelini (scelte tutte azzeccate). Bene. Bravi. Bis. Anzi, tris.

DOMANDONA – Lo cantano i Negrita, lo ripete pure mister Angelini: ‘I ragazzi stanno bene’. Paola Turci, intanto, parla di ‘Ultimo ostacolo’: anche se il Cesena, la sua meritata promozione, non l’arpionerà (matematicamente) mercoledì a Forlì. Ma fra 6-7 settimane. Alla fine, però, ha ragione la rivelazione Mahmood. A fare la differenza, salute e patacca a parte, sono sempre i…soldi. Domandona: ma ‘questo’ Cesena ha gli…euri per provare a fare un campionato di vertice in C la prossima stagione? Bho, chiedetelo al buon Patrignani. O ad Achille Lauro (che non è, ve lo dico subito, un parente di Maurizio Lauro…).

SEXY SHOP – Ed allora..non è un drink…è Paul Gascoigne. No, non è amore…è un sexy shop. Un sexy shop, sì sì. E’ un Van Gogh. Rolls Royce, rolls Royce…

Flavio Bertozzi

CESENA-SANTARCANGELO 3-0

CESENA (4-3-3): Agliardi 6,5; Noce 6 Ciofi 6 Viscomi 6,5 Munari 7; Fortunato 6,5 (24’ st Tonelli sv) De Feudis 6,5 (7’ st Biondini 6,5) Campagna 6,5 (24’ st Capellini sv); Tortori 7,5 Ricciardo 6 (17’ st De Angelis 6) Alessandro 7 (18’ st Zammarchi 6). A disp.: Sarini, Marfella, Benassi, Andreoli. All.: Angelini 7.

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Battistini 5,5; Corvino 4,5 (11’ st Aristei 5,5) Gabrielli 5 Bondioli 5 Fabbri 5; Dhamo 6 (39’ st Guglielmi sv) De Cerchio 5 (18’ st Pescatore 6) Pigozzi 6 (18’ st Falomi 5,5); Peroni 6,5; Bernardi 5,5 Guidi 6 (40’ st Nasini sv). A disp.: Ragone, Fuchi, Cingolani, Moroni. All.: Galloppa 5.

ARBITRO: Rinaldi di Messina 6.

MARCATORI: 1’ pt Campagna, 10’ pt Tortori, 13’ st Fortunato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.