E’ bufera sulla nomina del presidente della Camera di Commercio di Firl-Cesena Rimini. Patrizia Rinaldis, presidente dell’Associazione albergatori, scrive una lettera al presidente della Regione Stefano Bonaccini e al sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, spiegando i motivi dei contrasti con i nuovi vertici della Camera di commercio di Forlì-Cesena e Rimini. “Non ne fa una questione di poltrone la Rinaldis – scrive il Resto del Carlino – ma di progetti e prospettive per il turismo da parte dell’ente”. Il turismo sarebbe quindi molto penalizzato e la Romagna non se lo può permettere.

Resta il fatto che il nome di Battistini alla presidenza sta creando dei forti malumori. E sembra che, anche chi avesse accettato il suo nome, ora stia pensando di fare marcia indietro. Inoltre il caso che ha interessato proprio Battistini sul giochetto che ha fatto di cambiare residenza, fra lui e la consorte, tra Cesena e Cesenatico, per pagare meno di tasse sulla casa, non sia piaciuta. Il caso scoppiò quando era vicesindaco di Cesena. Non è possibile che una carica così importante come quella del vertice della Camera di Commercio abbia una macchia di questo genere. Il Pd fa orecchie da mercante, anzi con le orecchie tappate ha dato indicazioni per l’uomo dietro al quale ci sarebbe l’ex parlamentare Roberto Pinza. Una brutta storia, di quelle da Prima Repubblica che non avremmo mai più voluto vedere.

”Conad”/
Previous articleMulta T-red, il tribunale di Forlì dà nuovamente ragione al comune di Cesena
Next articleBudokan San Mauro. 26 piazzamenti sul podio al Trofeo regionale di Kata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.