A partire da sabato 28 agosto l’AUSL della Romagna, al fine di proteggere le strutture sanitarie dal rischio di trasmissione di SARS CoV-2 ed in ottemperanza alle nuove disposizioni sul tema del green pass, ha predisposto l’attivazione progressiva di una serie di misure per regolamentare gli accessi di visitatori e accompagnatori.

Nei prossimi giorni, infatti, il personale addetto al controllo dei varchi (stewards) delle strutture ospedaliere e territoriali della Romagna sarà in grado di verificare il possesso del green pass mediante apposito applicativo. Come da indicazioni regionali, si darà la massima priorità alle strutture ospedaliere al fine di garantire quanto più possibile ed in sicurezza l’accesso di visitatori ed accompagnatori. Il processo verrà applicato gradualmente e progressivamente in tutte le sedi dell’Ausl Romagna, a partire da quelle di Rimini (da sabato 28 agosto) per seguire con quelle di Forlì e Cesena (lunedì 30 agosto) e Ravenna (martedì 31 agosto).

Advertisement
”Conad”/

Si evidenzia che queste indicazioni sono esclusive per accompagnatori e visitatori e non valgono per i pazienti che possono accedere ai servizi ospedalieri ed ambulatoriali senza certificazione verde.

Previous articleChe autogol con Di Gennaro e Ricci, ma (forse) il Cesena c’è
Next articleEcco Miss Tagliatella Romagnola. 1° classificata Marika Berardi di Valverde di Cesenatico

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.