I carabinieri della stazione di Sogliano al Rubicone, nei giorni scorsi, coadiuvati da personale del Nord della Compagnia di Cesenatico, hanno tratto in arresto un incensurato pesarese di 47 anni, domiciliato a Poggio Torriana di Rimini, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti). L’arresto è il risultato di mirata attività d’indagine eseguita da militari della stazione di Sogliano, condotta nella valle dell’Uso, precisamente tra i comuni di Borghi, Poggio torriana e Santarcangelo di Romagna, che ha consentito di individuare numerosi assuntori di sostanza stupefacente, i quali, spesso ascoltati a sommarie informazioni e sottoposti a riconoscimenti fotografici, hanno condotto i militari operanti a focalizzare l’attenzione sul 47enne, all’apparenza insospettabile. Nello specifico, segnalato alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini (Giulia Bradanini) quanto emerso dalla attività d’indagine, i militari operanti hanno ottenuto dalla autorità giudiziaria un decreto di perquisizione domiciliare a carico del 47enne. L’esecuzione dell’atto ha consentito di rinvenire due involucri in cellophane contenenti rispettivamente grammi 50,45 e grammi 0,40 di cocaina, due bilancini di precisione, materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente, la somma di euro 110 euro in contanti, ritenuta provento dell’illecita attivita’, nonche’ di una pistola marca beretta, mod. 84/f, cal 9 mm. matricola “e40347”, munita di 13 colpi, legalmente detenuta e censita. pertanto, alla luce di quanto accertato, é proceduto a trarre in arresto l’uomo, in flagranza di reato.

Dell’avvenuto arresto e’ stata data tempestiva comunicazione al sostituto procuratore di turno (dott.ssa Paola Bonetti), il quale, reso edotto di quanto accaduto, ha disposto che l’arrestato venisse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Poggio Torriana, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, tenutosi nella mattinata del 05 settembre 2020, all’esito del quale, il giudice del tribunale di Rimini (dott.ssa Elisa Giallombardo), convalidato l’arresto ha sottoposto l’arrestato alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa della successiva udienza prevista per il 16 settembre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.